Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
“Abbiamo presentato una mozione che ci auspichiamo venga discussa già nel prossimo consiglio comunale per impegnare il sindaco e la giunta ad istituire, entro la fine del mese di dicembre, la consulta dei servizi sociali e della famiglia”. Così Silvia Scurati, capogruppo consiliare della Lega nord. “Abbiamo avuto modo di confrontarci -afferma Scurati– con alcuni genitori dei ragazzi disabili ed è quindi emersa come la consulta rappresentava un mezzo importante per dialogare con la stessa amministrazione, al fine di portare alla luce problematiche quotidiane che le famiglie si trovano ad affrontare provando, tutti insieme, ad elaborare proposte concrete che possano dare risposte immediate a questi bisogni”. Non solo. “Crediamo -continua Scurati– quindi che la consulta dei servizi sociali e della famiglia, essendo aperta la partecipazione ai cittadini, possa essere un punto di partenza anche per discutere di un altro progetto fondamentale per la comunità bareggese, quello del ‘Dopo di Noi’.

Purtroppo nella recente campagna elettorale il tema è stato strumentalizzato da chi ha governato per quattro anni e mezzo senza fare nulla per concretizzarlo, anzi azzerando perfino la stessa consulta dei servizi sociali: noi crediamo che un tema così importante per tutta Bareggio debba essere affrontato scavalcando i confini politici, perché il fine è quello di migliorare i servizi e di avere un’opera, magari realizzata in collaborazione tra il pubblico e privato, che dia un servizio concreto alle nostre famiglie”. Non è tutto. “Visto che la maggioranza -conclude Scurati– ha messo nelle linee programmatiche l’importanza di avere momenti di confronto con le realtà bareggesi, anche attraverso l’istituzione delle consulte, auspichiamo quindi che la nostra proposta venga approvata all’unanimità da tutto il consiglio comunale. Un voto per istituire questa consulta e dare così voce a chi vive quotidianamente dei problemi seri e che sicuramente potrà dare il proprio apporto prezioso su temi delicati, all’interno di un organo che è una forma di confronto a nostro avviso molto preziosa”.

Lascia un commento