Latest News
Latest News
La politica locale non sembra più un’oasi felice al riparo dalla schizofrenia nazionale che va puntualmente in scena. Anche a livello locale si avverte che il vento è cambiato. Le ultime esternazioni del segretario della Lega nord cittadina Angelo Cozzi sono emblematiche dei profondi mutamenti che sono avvenuti e stanno avvenendo in città. Siamo veramente -afferma Cozzi– alla follia a Bareggio: ci sono tra liste civiche che non si capisce cosa vogliono e cosa stiano facendo, a parte scaldare un cadreghino pagato, un Pdl o qualcosa di simile.

Sì, perchè non si sa più cosa siano Forza Italia e Pdl che presentano cose buttate lì alla sperandio, un Pd che se la canta e se la suona da solo con e contro il proprio sindaco, assessore e presidente del consiglio, una persona su cui stendiamo un velo pietoso perchè sono buono. Un cinquestelle a caccia di persone per far gruppo, ma che in fondo in fondo condivido lo sfogo. Siamo veramente alla canna del gas e con queste premesse ne vedremo delle belle in futuro. Grandi i miei consiglieri leghisti sempre vicino ai cittadini e alle loro problematiche e lo dimostrano le mozioni presentate”. Ma anche il consigliere comunale Simone Ligorio (M5S) è sconsolato per quel che avviene e invita gli iscritti del Partito democratico a mollare e passare al suo movimento. “La fortuna di chi governa il Pd -afferma Ligorio– è che le sezioni locali sono piene di brave persone che ogni giorno provano in tutti i modi a portare avanti le loro idee, con convinzione e fare del proprio paese un posto migliore, che buttano giù il rospo e vanno avanti. Mi domando, ma quando questi amici e militanti si stuferanno delle cazzate e delle prese in giro nazionali cosa succederà? Sino a quando sarà possibile tirare la corda? Probabilmente alcuni di loro molleranno e non faranno più politica, al loro posto arriveranno altri ‘illusi’ di poter cambiare un partito che ormai è alla mercé di un Giamburrasca”.

Lascia un commento