Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
Ricevo e pubblico questa nota del MoVimento 5 Stelle.
Che il PD fosse alla canna del gas lo percepivamo, ma che si fosse ridotto a questo era davvero difficile immaginarselo.
Vi raccontiamo cosa è successo:
Come voi tutti sapete il MoVimento 5 Stelle – Sedriano si riunisce periodicamente con frequenza quindicinale se non superiore) presso il Circolo Cooperativa Famigliare di via De Amicis, 96 a Sedriano (meglio conosciuto come “Circolino”).
Il Circolino è da anni sede storica del PD di Sedriano, con tanto di stanzetta riservata (stanzetta identificabile perchè espone il logo del PD) nell’area esterna (giardino) del Circolino.
Il M5S Sedriano si raduna nella sala interna… in forma non ufficiale (ovvero senza avere spazi riservati e senza esporre simboli), come un gruppo di amici che si ritrovano per fare quattro chiacchere in un locale pubblico.

Questa estate, lo striscione riportante il logo del M5S Sedriano è stato appeso nel giardino interno del Circolino… a far “compagnia” al logo del PD di Sedriano.
Ebbene abbiamo saputo solo nei giorni scorsi che nel mentre del mese di agosto, il comandante della polizia locale, “imbeccato” dal segretario del PD di Sedriano si è recato al Circolino, intimando al gestore la rimozione dello striscione del M5S. Il gestore senza alcun problema ha provveduto alla rimozione.
Nessun problema nemmeno da parte nostra, se esiste un regolamento comunale che norma l’esibizione di simboli di partito ALL’INTERNO di aree pubbliche (quindi non verso l’esterno dove sappiamo benissimo deve esserci un’autorizzazione per l’esposizione)… vorremmo però capire il perchè di certe anomalie:
  • Perchè la polizia locale agisce su “suggerimento” del PD di Sedriano, all’insaputa del Sindaco (da noi interpellato telefonicamente) ?
  • Se esiste un regolamento che impedisce l’esposizione di simboli di partito all’interno di aree pubbliche, per quali ragioni questo non vale per il PD (che espone da anni il proprio logo)?
  • Se, come vogliamo immaginare, esiste un regolamento che vieta quanto sopra e il PD è autorizzato in quanto in quell’area risiede la sede ufficiale del partito, allora perchè il PD non ci ha contattato direttamente anzichè rivolgersi alla polizia locale?
Insomma dagli esponenti locali del partito dell’inciucio non ce lo aspettavamo proprio. E’ su questo che si vuole costruire un confronto basato sulla correttezza e sulla responsabilità?
Beh proprio in rispetto al principio di responsabilità, ci piacerebbe incontrare il segretario del PD di Sedriano Atos Barbieri e chiedergli il perchè di tale comportamento. Approfittando dell’occasione vorremmo sapere dallo stesso Atos Barbieri se è fedele e rispettoso della propria parola, quando in sede elettorale durante uno scambio di opinioni sul futuro dell’Italia si espresse in modo lapidario dicendo: “Se il PD dovesse stringere un’alleanza con il PdL, giuro di stracciare la tessera e abbandonare il partito !!!
Bene caro Atos, forse il livore di tali affermazioni si è tramutato in odio verso il MoVimento 5 Stelle (che di fatto vi ha portato ad allearvi col “giaguaro”) ?
Siamo pronti a raccogliere i pezzetti della sua tessera, caro Atos, ma dubitiamo che possa mantenere la promessa… siano tornati ai tempi di Peppone !!!

Lascia un commento