Latest News
Latest News
Ricevo e pubblico questo comunicato stampa dell’assessore Danilo Patané.
“Il primo cittadino non ha nessuna malattia infettiva grave e pertanto può continuare a fare il sindaco e a difendersi nelle sedi giudiziarie. 
Non si capisce la recrudescenza polemica delle opposizioni che dopo un letargo istituzionale semestrale si sono svegliate e attaccano Celeste”. Danilo Patanè, assessore e responsabile del Pdl cittadino, non ci sta agli attacchi, a mezzo stampa, del capogruppo del Pd Giuseppe Pisanoe ribatte punto per punto.
 “La richiesta di rinvio a giudizio da parte della procura di Milano -puntualizza- è un atto atteso, visto l’impegno in uomini e mezzi profuso. D’altro canto la difesa sta approntando la richiesta di proscioglimento da avanzare avanti al Gup. Lo stato dell’arte è al momento questo”.  

Non è tutto. “La maggioranza -continua Patané-, seppur relativa degli elettori, sta ancora con il nostro sindaco al quale tributa quotidianamente solidarietà e affetto. Molti si stanno affannando a scaldare muscoli e motori, ma la verità è che Celeste resta ancora il politico del centrodestra da battere e non solo a livello comunale. Un suo proscioglimento dà dunque fastidio a quanti pensano che ‘sia arrivata la sua ora’. Ma evidentemente non conoscono bene né l’uomo né il politico, altrimenti saprebbero che non si dà mai per vinto e men che meno in questo caso”. Non solo. “Non vi sono -conclude Patané– quindi in corso pratiche di ‘successione’, ma al contrario un leale e fattivo sostegno da parte di tutti i consiglieri e della giunta, in attesa che emerga anche dagli atti giudiziari la verità che tutti sanno. Il sindaco è pulito così come la sua amministrazione”.

Lascia un commento