Latest News
Latest News
Giancarlo Lonati ribalta il risultato del primo turno e diventa sindaco della città. Sì, forse  l’astensionismo massiccio l’ha favorito, ma essere riuscito a recuperare più di 10 punti e vincere poi in scioltezza con il 55% contro il 45% è stata un’impresa. Silvia Scurati che aveva pregustato la vittoria poiché nella fase iniziale dello scrutinio sembra che dovesse prendere il volo, è rimasta invece al palo. Una sconfitta che non si aspettava, ma che è giunta a frustrare le sue aspettative di successo. Certo l’apparentamento che Lucio Lonati (Pd) era riuscito a sottoscrivere a dispetto dei personalismi e delle vecchie ruggini con Enrico Montani (Liste civiche) e Marco Gibillini (Io amo Bareggio) è stato decisivo. Non a caso Lonati, appena proclamato sindaco dalle urne, si è affrettato di ringraziare i cittadini per la fiducia, ma anche la collaborazione leale degli alleati. “Sarò il sindaco di tutti” è stato il primo commento del neo primo cittadino. E così, dopo la parentesi del centrodestra che era riuscito a espugnare il municipio con Monica Gibillini, il centrosinistra è tornato nuovamente al governo della città. Amarezza e delusione sul fronte del centrodestra, che sembra a un passo dal traguardo. Vale il commento di Roberto Lonati. “In democrazia, bisogna accettare la sconfitta e prepararsi per le battaglie future, la responsabilità’ della sconfitta non va attribuita a Silvia ma è la conseguenza di tanti errori commessi dal 2008 ad oggi, di cui mi assumo una parte di responsabilità. Spetta a chi oggi è all’opposizione vigilare che questa maggioranza variopinta (è quasi un complimento ) governi ed operi per risolvere i problemi della nostra comunità , se qualcuno pensi che il sottoscritto si farà da parte a sbagliato indirizzo, ho ancora voglia ed energia da mettere al servizio della mia comunità cercando di recupera la fiducia che oggi un po’ è andata persa. Auguri Lucio per adesso sei riuscito in un’impresa non semplice vedremo in futuro. Da cittadino bareggese ti farò i complimenti se saprai meritarli,

oppure … raccoglierai quello che semini”.

Lascia un commento