Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News

Con queste premesse neppure il 50% degli elettori alla fine si recherà alle urne per scegliere il primo cittadino fra Silvia Scurati e Giancarlo Lonati. Infatti alle 19 appena il 35,61% degli aventi diritto aveva votato. 
Una percentuale decisamente bassa, ma tant’è. Certo è che i bareggesi, complice magari il cattivo tempo e la festa delle ciliegie, non si è premurata di andare ai seggi per votare. Il ballottaggio non ha evidentemente entusiasmato più di tanto i cittadini se hanno preferito disertare le urne. Il calo dei votanti era in qualche modo preventivato, ma così massiccio non era forse immaginato. 

Non sarà il massimo se soltanto la metà degli elettori eleggerà domani il nuovo sindaco. Chi possa essere avvantaggiato delle defezione è difficile dirlo, ma in passato e in generale quando la flessione è stata considervole a beneficiare dell’astensionismo è risultato il candidato del centrosinistra. Sì, perchè l’elettorato di centrosinistra è tradizionalmente è meno astensionista. Sarà così anche a Bareggio?

Lascia un commento