Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News

Ricevo e pubblico questo comunicato del Movimento 5 Stelle in risposta alle obiezioni dell’assessore Rino Rusciano sull’asilo nido di via Garibaldi.

La vicenda dell’asilo nido Pollicino è questione di lunga data, tant’è che il M5S Sedriano aveva pubblicato diverse settimane fa sul proprio sito una serie di considerazioni che, non sono frutto dell’immaginazione di qualche “populista” (come afferma l’amico assessore), ma pure e semplici affermazioni di cittadini, genitori, educatrici che frequentano quotidianamente l’asilo nido. A tali evidenze, riportate anche dalla stampa locale, è seguita qualche giorno fa una lettera scritta da un concittadino e inviata all’assessore Rusciano e ad alcune forze politiche (tra cui noi del M5S). Risultato? Niente, almeno fino ad oggi quando con perfetto sincronismo sono apparsi un articolo su Settegiorni e uno sul blog Stataleforum, entrambi a firma dell’assessore Rusciano. Ebbene, vogliamo dire un paio di cose al carissimo assessore…

Caro assessore, le avranno certamente insegnato che quando qualcuno chiede, domanda, verbalmente o in forma scritta, una risposta è sempre dovuta… soprattutto perché lei riveste una funzione istituzionale, pubblica, ed è pertanto chiamato per dovere a rispondere a chiunque le ponga delle domande e le sollevi dei dubbi. Diciamo questo perchè la mail del signor Paravidino oltre a riceverla direttamente dal cittadino sedrianese, lei caro assessore  l’ha ricevuta anche dal MoVimento 5 Stelle… Peccato però che, come lei stesso sostiene (“… ho già spiegato in altra sede al signor Paravidino…”), la risposta l’ha fornita solo al signor Paravidino, mentre a noi che siamo comunque cittadini che vogliono e pretendono avere risposte, non si è degnato nemmeno di fare un cenno, salvo uscire oggi in perfetto stile propagandistico, sui giornali… Poco stile, veramente poco stile… ci ha forse già preso in antipatia? Per così poco? Suvvia assessore, almeno una telefonata, poteva farcela… e non dica che non ci conosce !!! Veniamo adesso alla sostanza… l’articolo recita: “Le considerazioni del Movimento 5 Stelle sull’asilo di via Garibaldi sono apparse gratuite e fuori bersaglio all’assessore Rino Rusciano. L’assessore ha trovato non veritiero che nessuno sia stato informato sul futuro della struttura… lui stesso aveva dato conto al presidente della commissione dell’asilo nido, unico organo ufficiale di riferimento dell’amministrazione.” Assessore, la immaginiamo molto simpatico per voler credere che quel che dice sia uno scherzo… Lei sostiene che relazionarsi con il presidente della commissione dell’asilo sia sufficiente e unico suo dovere?  Ma per piacere! Qui stiamo parlando di un bene comune, pagato dalla comunità con soldi pubblici e di un servizio che viene erogato previo pagamento di una retta….pertanto chiunque venga a chiedere perché non c’e più un servizio (per esempio la psicomotricità, ecc…) o perché non funziona qualcosa (per esempio il riscaldamento) o perché sono aumentate le rette…merita una risposta e LEI È LA PERSONA CHE DEVE DARLE QUESTE RISPOSTE… e magari non per mezzo stampa. Non si spiega lo stillicidio dei tagli a cui si fa riferimento? Ma assessore, come vorrebbe chiamarli? Ci racconta che lo psicomotricista non è stato rinnovato a causa dei tagli alla consulenza dettati da nuove disposizioni di legge…ci domandiamo perchè allora queste nuove disposizioni di legge valgano solo per qualcuno visto che di fatto ci risultano ancora attivi  parecchi contratti di consulenza (per esempio Bonamassa su tutti per la consulenza del Pgt). Parla di scomode eredità quando c’è da riconoscere che qualcosa non funziona (per esempio l’impianto di termoclimatizzazione) e si “imbroda” vantandosi di aver risparmiato il 60% dei costi di certificazione rispetto alle amministrazioni precedenti… ma di che risparmio parliamo assessore Rusciano? Qualche centinaio di euro? E se fossero di più, beh lei ha fatto solo ed esclusivamente il suo lavoro!!! Vogliamo entrare nel merito dei costi? Ci parla di introiti pari a 160.000 euro e di costi pari a 500.000 euro. Sono valori annui? Abbiamo capito bene? Ma cosa diavolo si deve mantenere con 500.000 euro all’anno? Perchè non decide di fare un pò di chiarezza e di esporre il dettaglio dei costi sostenuti…forse si accorgerebbe che è meglio concentrarsi su altro rispetto a risparmiare sulla certificazione. Assessore, ci spiace dirlo ma ne ha detta una più grande dell’altra… Ci faccia una cortesia… convochi un bell’incontro con tutta la cittadinanza e gli operatori coinvolti e veda di fare chiarezza e trasparenza…non piace a nessuno essere presi in giro!!! Già, perchè con l’ultima sua frase “… coloro che criticano e si lasciano andare in facile populismo non disdegnino di contribuire positivamente alla crescita dei bambini, anche attraverso l’organizzazione di feste ed eventi…” ha davvero toccato il fondo!!! Se dobbiamo sentirci toccati, in quanto persone appartenenti ad un gruppo che ha mosso delle critiche, non ci sentiamo toccati come persone che non contribuiscono alla crescita dei bambini, come dice lei anche attraverso l’organizzazione di feste ed eventi… Una su tutte: le ricordiamo che Angelo Cipriani, nostro portavoce, è membro del consiglio di istituto da diversi anni e primo promotore e organizzatore di eventi per i nostri figli (vedasi festa della scuola di fine anno). Concludiamo assessore invitandola ad assumere un atteggiamento diverso rispetto da quello assunto in queste sue risposte, perchè sa, non crediamo che in futuro ci saranno molte altre occasioni da parte sua per riscattarsi… nel frattempo cogliamo l’occasione per augurarle buon lavoro. 

I cittadini a 5 stelle di Sedriano.

Lascia un commento