Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
Sono quattro i candidati alle primarie del Partito democratico che si contenderanno la guida del municipio. 
Si tratta di Giancarlo Lonati (59 anni), Roberto Correnti (56 anni), Luigi Tambasco (66 anni), Simona Tagliani (36 anni). Personaggi noti a vario titolo alla città per i loro trascorsi nella vita politica o sociale. Il vincitore delle primarie guiderà la compagine alle elezioni comunali di primavera. 
Un appuntamento con le urne quanto mai atteso e decisivo per dare una svolta alla vita politico-amministrativa, giunta al termine del mandato quinquennale con un sindaco a un passo dalla sfiducia o nel caso scampasse al licenziamento anticipato sicuramente isolato e contrastato nel suo stesso partito d’appartenenza, il Pdl

Insomma una legislatura in cui il sindaco Gibillini più che governare ha galleggiato per non naufragare. Una situazione, secondo il Pd, che dimostra il fallimento del centro-destra e perdipiù Bareggio non ha tratto alcun beneficio dall’amministrazione Gibillini. I problemi, a suo giudizio, si sono acuiti dentro e fuori il palazzo comunale. Da qui la determinazione del Partito democratico di cambiare radicalmente l’attuale situazione e per questo è pronto a chiamare tutti i bareggesi alla scelta del candidato sindaco. 
Le primarie si terranno domenica 25 novembre nel centro polifunzionale di via gallina. Il seggio resterà aperto dalle 8 alle 20. Intanto sabato 17, alle 15, nel centro polifunzionale i quattro candidati si presenteranno ai cittadini. L’iniziativa sarà ripetuta venerdì 23, alle 21, in biblioteca. 
Le primarie è vero serviranno a designare il candidato sindaco del Pd, ma resta da capire come sarà intercettata e/o rappresentata l’area politica che si colloca alla sua sinistra. Si adeguerà o resterà tagliata fuori? Intanto la lista civica Voi con noi ha indicato come candidato sindaco Enrico Montani. Il centro-destra per il momento è in mezzo al guado…

Lascia un commento