Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
Anche lo sfregio al cippo degli “Alberi della memoria”. Teppismo o stupidità, fatto sta che i soliti ignoti sono passati dalle scritte sul sovrappasso della Statale 11 al danneggiamento del monumento. 
Un salto di qualità che preoccupa e che potrebbe rappresentare una svolta nell’azione politica. 
Intanto la locale sezione dell’Anpi “C. Chiappa” ha emesso un comunicato di condanna del gesto in cui, fra l’altro, rileva che è la prima volta che un sito comunale viene fatto oggetto di atti di matrice fascista. 
Il che, a suo giudizio, è sufficiente per assumere un significato diverso dalle solite scritte murali, eseguite spesso su muri privati e configurabili come atti di vandalismo dal punto di vista penale.

Tuttavia l’Anpi, che nella circostanza non è parte lesa, invita l’amministrazione comunale a sporgere anche denuncia ufficiale in quanto è stata danneggiata un’opera pubblica commemorativa e di pubblicizzare l’episodio, affinché i responsabili sappiano che non possono continuare ad agire impunemente.

Durante l’amministrazione Tenti -secondo l’Anpi- questi individui pensavano di agire (e hanno agito) indisturbati, visto che il sindaco piuttosto che affrontare il problema preferiva polemizzare con l’Anpi. Ma ora bisogna reagire. Come? Per l’Anpi occorre assumere il problema, informare e vigilare in modo da stroncare la recrudescenza del fenomeno.
Non è tutto. L’Anpi auspica che l’attenzione ai valori dell’antifascismo che la nuova amministrazione ha dimostrato nei primi mesi del suo mandato, facendo ripulire tutti i muri del paese e patrocinando e partecipando alla manifestazione “Alberi della memoria” non venga meno, ma si intensifichi, contro l’indifferenza, per mantenere viva la memoria e contrastare qualsiasi  episodio di rigurgito fascista.

 

One thought on “VITTUONE Teppisti sfregiano con scritte il cippo del monumento “Alberi della memoria””

Lascia un commento