Latest News
Latest News

Si è costituito poco dopo mezzanotte l’autore dell’investimento in cui nella mattinata di domenica scorsa ha perso la vita Angelo Zanella, 79enne pensionato milanese. L’anziano, come noto, è stato travolto mentre in sella alla propria bicicletta stava percorrendo via Gallarate in Milano.

L’autore dell’incidente mortale è il cornaredese S.L., 35 anni, celibe, barista, incensurato.
Il giovane si è presentato alla stazione dei carabinieri di Cornaredo, dichiarando appunto di essere il responsabile dell’investimento.
Gli immediati accertamenti, condotti dal Nucleo operativo e Radiomobile della Compagnia di Rho in collaborazione con la polizia locale di Milano, organo quest’ultimo intervenuto per i rilievi conseguenti al sinistro, sono valsi a riscontrare che effettivamente S.L., mentre era alla guida della sua autovettura, una Toyota Yaris di colore grigio, aveva urtato lo Zanella, facendolo cadere a terra e dandosi alla fuga, in preda al panico, senza prestare soccorso.
S.L.ha riferito che la particolare fretta e la velocità con cui stava percorrendo la via era da ricondursi alla necessità di recarsi in un bar milanese, ove avrebbe dovuto sostenere un periodo di prova per essere quindi assunto come barman.
Il giovane per disposizione dell’autorità giudiziaria è stato denunciato in stato di libertà per omicidio colposo e omissione di soccorso.
La sua autovettura, che presentava ancora i segni dell’urto, è stata sottoposta a sequestro per i rilievi del caso.

Lascia un commento