Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
Il decoro urbano è il biglietto da visita della comunità. Ma non tutti se lo ricordano. 
Risultato? Multe sino a 500 euro per i più smemorati. 
Certo cha abbandonare rifiuti dove capita, consentire ai cani di lasciare “ricordini” sul suolo pubblico, circolare spericolatamente nei parchi con autoveicoli, oppure arrecare molestie, danneggiare o imbrattare le attrezzature pubbliche, usare l’acqua delle fontanelle per uso diverso da quello potabile, non è il non plus ultra.
Una situazione non proprio piacevole. Da qui la decisione dell’amministrazione comunale di lanciare una nuova campagna di sensibilizzazione all’insegna dello slogan “Per un paese più bello… un paese più pulito” per convincere anche i più renitenti a collaborare per assicurare il massimo decoro urbano.

Insomma più senso civico e comportamenti corretti. Certo in municipio si confida sulla collaborazione, ma anche a stroncare il malcostume con le maniere forti.

Intanto per tenere sotto controllo il territorio e scoraggiare comportamenti scorretti è stato istituito il servizio di monitoraggio ambientale volontario. 
L’attività è assicurata dall’associazione Guardie ambientali d’Italia in collaborazione con la polizia locale. I volontari sono dotati di tesserino e pettorina di riconoscimento ed esercitano azioni di informazione, prevenzione e controllo del territorio con particolare attenzione ai parchi e alle aree pubbliche

Lascia un commento