Latest News
Latest News
Non è di competenza dell’amministrazione comunale intervenire per rimediare al disagio. Ma non per questo in municipio si sono disinteressati dei fastidi che stanno vivendo gli inquilini delle case Aler di via 1° maggio 11/B. 
Infatti sulla scia delle segnalazioni ricevute dai malcapitati residenti ha scritto all’Aler per sollecitare un suo pronto intervento. Gli inquilini della palazzina in questione lamentano  la presenza nei locali cantine di liquami presumibilmente dovuti a reflussi fognari, che generano notevoli disagi. Un inconveniente che perdura da tempo, ma che nonostante solleciti e richieste non ha trovato soluzione.  

 “La gestione -spiega il sindaco Alfredo Celeste– non è di pertinenza del Comune, ma, trovando grave e disdicevole che Aler non si sia minimamente preoccupata di porre rimedio al problema, ci siamo presi l’impegno di chiedere all’ente di attivarsi il prima possibile a intervenire.  Non è giusto che Aler, anche se avrà le sue ragioni, non risponda ogniqualvolta salti fuori qualche problema riguardante il patrimonio abitativo”.

Lascia un commento