Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
Il tempo passa, ma dagli errori e carenze gli amministratori non sembra che facciano qualconsa per porre rimedia. Anzi, secondo il consigliere comunale Lorenzo Zanzottera, perpetuano a sbagliare con disinvolta leggerezza. Sott’accusa ancora una volta i centri estivi comunali per le stesse criticità. E Zanzottera non esita ad attaccare l’amministrazione Colombo.
“Ritorna al punto di partenza” recita la celebre formula del gioco dell’oca, formula che possiamo benissimo applicare alla situazione del centro estivo comunale. Già, perché un anno dopo, per l’ennesima volta, si stanno registrando le medesime criticità. Diversi genitori infatti stanno manifestando insofferenza dal momento che i propri figli e le proprie figlie non siano stati presi al centro estivo.
Sappiamo bene che vi siano graduatorie da stilare, precedenze nell’assegnazione e che i posti siano limitati, ma possibile che in un anno di tempo a disposizione non si sia fatto nulla?! Possibile che non sia stata fatta nemmeno una variazione di bilancio da parte della maggioranza per cercare di mettere qualche risorsa, e qualche posto, in più?! È da qualche anno ormai che il trend di aumento delle richieste di iscrizione per il servizio educativo estivo è evidente, quindi perché non si è pensato a qualche provvedimento ad hoc?
La responsabilità di una carenza di pianificazione e di monitoraggio, come sempre, ricadono direttamente sulle spalle delle famiglie, costrette a trovare soluzioni alternative o a rivolgersi a nonni e/o baby sitter, ma non è giusto!
Nel luglio scorso, in consiglio comunale, veniva bocciata la nostra mozione con la quale chiedevamo un potenziamento dei fondi proprio per cominciare a mettere in campo qualche strategia per migliorare lo stato delle cose. Un anno dopo cosa è cambiato? Ma soprattutto cosa si vuol fare in merito? Quello che percepiamo è solo un silenzio assordante da parte della maggioranza…

Lascia un commento