Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
La rigenerazione dell’ex cartiera nella visione dell’amministrazione comunale incomincia a prendere forma. Infatti con l’adozione dell’altra sera, in giunta, del piano attuativo il processo di rigenerazione è realtà. E in municipio esultano. “Un momento storico, che tutti coloro che hanno davvero a cuore il bene di Bareggio attendevano da decenni”. Il sindaco Linda Colombo non ha dubbi che l’adozione del piano attuativo è l’atto che dà il via alla riqualificazione dell’area ex cartiera. “Un passo decisivo per restituire finalmente quest’area, diventata una bomba ecologica in centro paese, ai cittadini di Bareggio dopo almeno quarant’anni di parole e promesse mai mantenute – afferma il sindaco Linda Colombo, che ha la delega all’urbanistica e che ha seguito la vicenda fin dall’inizio del suo primo mandato -. Da alcuni mesi grazie a risorse del PNRR sono già iniziati i lavori nel comparto del bocciodromo e degli ex magazzini comunali, già bonificati e demoliti. Ora, con questa approvazione, si avvierà il recupero completo dell’area”.
Il piano attuativo, come si legge nella convenzione col privato, prevede la realizzazione di due edifici residenziali e relative opere di urbanizzazione consistenti in una nuova piazza pubblica oltre a spazi a verde e a parcheggi auto e biciclette. Inoltre, sorgerà un edificio pubblico polivalente per attività sociali e ricreative per il quale verrà avviato un concorso di progettazione per coinvolgere i cittadini e avere una struttura che sia il più possibile innovativa. A seguire, una volta conclusi gli interventi nell’area ex cartiera, partiranno i lavori per le opere di urbanizzazione e per due edifici residenziali in via 1° Maggio, come previsto dalla variante di PGT.
Secondo quanto previsto in convenzione, le opere di urbanizzazione dovranno essere ultimate e collaudate entro sei anni a partire dal collaudo Arpa.
“Si tratta di un progetto che, con la massima trasparenza, abbiamo presentato anche in campagna elettorale l’anno scorso e sul quale i cittadini ci hanno dato fiducia. Questa delibera – conclude il sindaco Colombo – arriva al termine di un lunghissimo lavoro in sinergia con la parte privata cominciato subito dopo l’approvazione del PGT e durato più di tre anni. Ringrazio la giunta, gli uffici comunali e tutti i professionisti che ci hanno supportato per arrivare a questo risultato. Dare un nuovo volto al centro storico di Bareggio attraverso il recupero delle aree dismesse è sempre stato uno dei nostri obiettivi e l’adozione di questa delibera rappresenta un passo importantissimo perché ci consente di proseguire l’iter di riconversione già partito con la Sapla e la prima parte dell’area ex Cartiera. Spero che questo percorso virtuoso possa continuare anche nei prossimi anni con proficue collaborazioni con i proprietari delle altre aree dismesse presenti sul territorio comunale per continuare a dare un volto nuovo a Bareggio”.

Lascia un commento