Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News

Gli aumenti del costo dell’energia hanno messo a durissima prova i commercianti. Infatti si sono ritrovati con incrementi da capogiro. Un grosso problema da mettere a rischio la loro attività. E in municipio, consapevoli della criticità, hanno stanziato 20.000 euro per erogare a fondo perduto, previo bando, gli “esercizi di vicinato”, “pubblici esercizi” e “attività artigianali di servizi alla persona, nonché gelaterie e pizzerie d’asporto. Il proposito è coprire, anche parzialmente, le spese relative alle utenze elettriche di esercizi che sono attivi nel territorio comunale. In caso di accoglimento della domanda a ciascuna impresa sarà rilasciato un contributo a fondo perduto risultante dalla divisione del totale stanziato (20.000 euro) per il numero di domande ammesse. In caso di ammissione di numero domande inferiori a 10 il contributo massimo non potrà comunque eccedere 2.000 euro per singola domanda. Le tipologie coinvolte sono state individuate sulla base delle note sull’andamento dell’economia italiana pubblicate da ISTAT il 11 ottobre scorso che indicano un calo di vendite al dettaglio pari a -1,1% ed una riduzione generale del margine operativo delle imprese del -8,2% strettamente connesso agli aumenti delle utenze non domestiche di energia. Le domande vanno inoltrate entro le 12 del prossimo 27 dicembre, mediante Pec, in municipio all’indirizzo protocollo@pec.comune.cornaredo.mi.it. I soggetti destinatari sono le attività economiche commerciali della tipologia “esercizi di vicinato” (superficie di vendita inferiore o uguale ai 250 mq), “pubblici esercizi” e “attività artigianali di servizi alla persona” nonché gelaterie, pizzerie d’asporto che operano nel territorio di Cornaredo.

Lascia un commento