Latest News
Latest News

In primavera si andrà alle urne per eleggere la nuova amministrazione comunale. Intanto le forze politiche si muovano, cercano di posizionarsi e intrecciare fruttuose alleanze. Ma, al momento, solo la coalizione che è alla guida del municipio (Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia e Noi di Bareggio) sembra pronta a riproporsi pari pari con candidato sindaco l’uscente Linda Colombo. Si erano ultimamente diffuse delle voci di altre candidature, ma sono rientrate essendo più che altro velleitarie. Tuttavia oggi i rapporti di forza all’interno dell’alleanza uscente, stando alle elezioni del 25 settembre, non sembrano più quelli di 5 anni fa quando la Lega viaggiava con il vento in poppa. Il testimone potrebbe passare a Fratelli d’Italia, che però allo stato non pare disporre di una squadra molto attrezzata salvo che la vecchia guardia, chiamatasi fuori per le lacerazioni consumatesi nella tornata elettorale scorsa, non ritorni nella casa madre. Le liste civiche, che fanno capo a Ermes Garavaglia, dopo che gli incontri con le forze dell’attuale maggioranza non sono andate a buon fine, trattano con Italia Viva di Tommaso Luè e pare anche con Io amo Bareggio. Il Pd non lascia trapelare nulla, ma nel riserbo si sta muovendo per trovare alleati e non restare fuori dalla partita finale. La forza nuova, che ha le carte in regola per recitare una parte importante creando un fronte largo con tutte le forze che vogliono un cambiamento radicale, è il neonato gruppo Bareggio bene comune. Il suo debutto sulla scena politica locale ha avuto un impatto dirompente e tutto fa pensare che voglia lasciare il segno. Infine c’è la lista Bareggio 2013 che, dopo 10 anni di corsa in solitaria, è plausibile che stavolta voglia trovare una collocazione nel gioco delle alleanze.

Lascia un commento