Latest News
Latest News

Il modus operandi dell’amministrazione comunale, a sentire la Lista civica, è contraddittorio se non schizofrenico.  Infatti ha trovato paradossale che sia stato convocato un consiglio comunale in adunanza aperta per confrontarsi sulla manutenzione straordinaria del verde pubblico e non invece sul nuovo campo pozzi di Cascina Croce, nonostante l’effetto impattante sul territorio. Chissà perché -si domanda-, pur avendo chiesto per anni un consiglio comunale aperto ai cittadini per il nuovo campo pozzi a Cascina Croce non è stato concesso? Eppure si è trattato di un intervento inconcepibile e inutile al bene comune. Chissà perché… è l’amara constatazione. La Lista civica per quanto riguarda il verde, anche alla luce degli ultimi abbattimenti, ritiene  che l’amministrazione comunale resasi conto dell’irragionevole decisione di tagliare centinaia di preziosi alberi, voglia nascondersi dietro la foglia di fico della manutenzione straordinaria.  “L’ambiente, il territorio e il verde pubblico -ribadisce la Lista civica– hanno bisogno di ben altro! Hanno bisogno di cure programmate, strutturali e monitoraggio vigile e prioritario.
Interventi massicci e a tabula rasa, del tipo che stiamo subendo, sono dannosi perché stravolgono e squilibrano il nostro già fragile e inquinato territorio. Abbiamo spesso documentato la scarsa cura del nostro territorio, ma la situazione non cambia”. 

Lascia un commento