Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
Festa delle forze armate speciale. E sì, il sindaco Linda Colombo donando, a nome di tutta la cittadinanza, una targa alla caserma dei carabinieri di Bareggio, ha manifestato piena vicinanza all’Arma e riconosciuto il ruolo fondamentale che svolge sul territorio. Un ruolo riconosciuto anche dai cittadini per i quali questa caserma rappresenta un imprescindibile punto di riferimento”. Presenti, tra gli altri, il maggiore Antonio Leotta, comandante della Compagnia di Abbiategrasso, il maresciallo Sergio Merolli, comandante della Stazione di Bareggio, il luogotenente in congedo Bruno Freo, primo comandante dei carabinieri di Bareggio, e il consigliere regionale Silvia ScuratiDurante il suo discorso per il 4 novembre, festa delle forze armate, Colombo ha poi elogiato le forze dell’ordine per il loro “spirito di abnegazione e senso del dovere al di sopra di ogni elogio possibile”.

Eroi senza una maschera – ha detto – eroi senza un riflettore puntato addosso, mandati in missioni impossibili, che spesso hanno pianto nascondendosi il viso tra le mani nel momento in cui si sono scoperti esseri umani come tutti noi”. In conclusione il sindaco ha ricordato i rappresentanti delle Forze Armate morti sul lavoro nel corso degli ultimi mesi: il maresciallo maggiore Vincenzo Di Gennaro, l’appuntato scelto Emanuele Anzini, il vicebrigadiere Mario Cerciello Rega e i poliziotti Matteo Demenego e Pierluigi Rotta, “cinque ragazzi che hanno pagato con la vita il loro attaccamento alla divisa e alla patria. Cinque ragazzi morti mentre servivano tutti noi. Un pensiero a loro e un abbraccio alle loro famiglie a nome di tutta la comunità di Bareggio”.

Lascia un commento