Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News

L’amministrazione comunale non si è lasciata scoraggiare dalla mancata partecipazione al bando di gara per assegnare la gestione del parco “8 Marzo”, a San Martino. Infatti ha pubblicato un altro nella speranza che vada a buon fine. Intanto per favorire la partecipazione, è stata prevista una novità: per chi si aggiudicherà l’appalto il canone annuo da versare al Comune (salvo rialzi di gara) è di 1.200 euro all’anno e inizierà a pagare a partire da gennaio 2020. “Questo –spiega il sindaco Linda Colombo poiché ormai si perderà la stagione estiva, che è quella più redditizia. In questo modo il gestore avrà tutto il tempo necessario per la sistemazione dei locali”. Il bando, che scadrà il 25 luglio (le domande vanno consegnate in Comune), prevede la gestione del bar, la manutenzione e la pulizia del parco.
“L’obiettivo -spiega Colombo–  è quello di migliorare la vivibilità del parco, favorire l’aggregazione di adulti e bambini anche attraverso eventi ad hoc ed implementare la fruizione del parco stesso anche per scongiurare vandalismi e danneggiamenti alle strutture”. Non solo. E’ pure prevista anche la possibilità di proporre migliorie al parco, purché firmate da un tecnico abilitato. “E’ un bando -conclude Colombo– che lascia grande spazio alla ‘fantasia’ del gestore, che potrà far vivere il parco, in accordo con l’amministrazione comunale, con le iniziative ludico-ricreative e con le migliorie che ritiene più opportune e funzionali”.

Related Post

Lascia un commento