Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
Il Comune riconosce il ruolo svolto dalle associazioni che operano nel campo della cultura, dell’assistenza, dello spettacolo, dello sport, del turismo e delle attività ricreative in genere. La cooperazione dell’ente con le realtà associative operanti sul territorio e la promozione della partecipazione all’attività amministrativa delle associazioni è un obiettivo primario. Del resto il volontariato è una risorsa fondamentale e qualificante della realtà locale in quanto con la sua partecipazione attiva concorre allo sviluppo di iniziative culturali, artistiche, sociali volte a realizzare gli interessi economici e non della comunità. La premessa da cui è partita l’amministrazione comunale per promuovere e incentivare la partecipazione delle associazioni di volontariato nella vita cittadina. Come? Mediante il progetto “Volontariato risorsa attiva”. Si tratta di una proposta finalizzata al coinvolgimento del volontariato in interventi di collaborazione per dare risposte ai bisogni dei cittadini. Quale? L’emarginazione sociale.

Il proposito è dare risposte coordinate a coloro che si trovano in situazioni di particolare difficoltà anche economica con attenzione rivolta alle persone sole e prive di riferimento. Per partecipare al procedimento pubblico i soggetti del terzo settore devono presentare la propria manifestazione di interesse alla proposta progettuale entro mezzogiorno del prossimo 21 giugno direttamente all’ufficio protocollo del municipio negli orari di apertura al pubblico o via  Pec (ufficio.protocollo@pec.comune.vittuone.mi.it). L’area di intervento è l’emarginazione sociale. La finalità è dare risposte coordinate a coloro che si trovano in situazioni di particolare difficoltà anche economica con attenzione rivolta alle persone sole e prive di riferimento. I progetti e le proposte presentati verranno valutati comparativamente per settore di intervento e finalità in applicazione dei criteri seguenti:

– numero di mesi di iscrizione nel registro/albo – mesi di attività;

– numero dei volontari e mezzi messi a disposizione del progetto;

– numero servizi e attività svolte sul territorio, con continuità per almeno un anno; 

– esperienza nei settori specifici descritti nell’area di intervento.

La graduatoria verrà redatta sulla base del punteggio totale ottenuto dalla manifestazione di interesse presentata.
L’ente si riserva di procedere alla stipula anche in presenza di una sola manifestazione di interesse, ovvero di non procedere, qualora nessuna candidatura fosse ritenuta idonea o fossero mutate le condizioni conseguenti per l’amministrazione e comunque nel rispetto delle disponibilità di bilancio stanziate a tal fine.

Related Post

Lascia un commento