Latest News
Latest News

Che l’opposizione (Pd, Lega e Gruppo misto) fosse viva e attiva fuori del consiglio comunale era già evidente, ma che fosse anche autolesionista c’è voluta l’ultima seduta consiliare. Infatti la convocazione del consiglio comunale coincidendo con la vicenda del pass disabili del vicesindaco Davide Rossi avrebbe offerto alla minoranza la grande occasione per chiedere nella sede istituzionale chiarimenti ed eventualmente le dimissioni. Invece è riuscita nella straordinaria impresa di non partecipare ai lavori consiliari per protesta e lasciare che la vicenda restasse sotto traccia e favorire così le condizioni per svaporare nel nulla. Il che appare sconcertante in quanto avrebbe avuto la possibilità di incalzare la maggioranza, lo stesso Rossi sulla disponibilità effettiva del pass riferito alla madre,  sull’obbligatorietà o meno della restituzione del pass del padre defunto. Insomma fare un’operazione di verità per non lasciare ombre e dubbi sul caso.  
Un modus operandi dilettantistico e incomprensibile che dimostra tutta la sua inadeguatezza politica e ancora più l’incredibile intempestività a stare sul pezzo. Se non fosse per la grinta di Sinistra di Sedriano che, pur senza rappresentanza consiliare, manifesta in piazza e sollecita Rossi a dimettersi, la vicenda sarebbe già bell’e dimenticata. 

Lascia un commento