Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
Un consiglio comunale che arriva proprio al momento giusto per il redde rationem. Sì, la seduta di domani sera, martedì 30, si annuncia calda non certo i punti all’ordine del giorno, ma per la possibile  presa di posizione della minoranza (Gruppo misto, Pd e Lega) sulla vicenda del pass disabili in cui è scivolato il vicesindaco Davide Rossi. L’occasione è troppo ghiotta per farsela sfuggire. Infatti è plausibile che chieda in diretta sia a Rossi a gettare la spugna avendola -dal loro punto di vista- fatta grossa che a sollecitare il sindaco Angelo Cipriani, che, comunque, sinora, come se la cosa non lo riguardasse, ha fatto lo gnorri, a revocare le deleghe al vicesindaco qualora non decidesse motu proprio a farsi da parte. Se Rossi dovesse lasciare e si dimettesse anche da consigliere sarebbe la fine del gruppo storico che ha animato la storia dei 5 Stelle locali. Il risvolto paradossale della già incredibile vicenda. Intanto la situazione è divenuta molto disdicevole e insostenibile e per di più essendosi la grande stampa occupata del caso è possibile che gli organi nazionali del M5S si interessino e intervengano drasticamente.

Il che potrebbe essere fatale alla sopravvivenza amministrativa dei 5 Stelle. Certo che appare difficile che la vicenda finisca in un nulla di fatto al di là delle spiegazioni addotte da Rossi. Dipenderà molto dalla capacità dell’opposizione in consiglio comunale, su cui molto dubitano sulla capacità operativa, se il tragicomico episodio non finirà a tarallucci e vino. Per contro l’opposizione fuori dal consiglio comunale (SdS e Forza Italia) invoca le dimissioni del vicesindaco.

Related Post

Lascia un commento