Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News

Sull’episodio della figura comunale coinvolta in un processo penale per presunte assenze durante l’orario servizio per occuparsi d’altro ricevo una puntualizzazione dalla dipendente Claudia Rusconi, che in qualità di assistente sociale si ritiene, a suo giudizio, chiamata in ballo. E mette le mani avanti. “Mi sento chiamata in causa -afferma Rusconi– in quanto assistente sociale del Comune di Vittuone, unica di ruolo. La persona di cui fate riferimento con le iniziali L.B. ricopre un altro ruolo all’interno dell’ente. Vi chiedo di procedere alla rettifica dell’articolo, in quanto appunto essendo l’unica a ricoprire quel ruolo, l’articolo è diffamante nei miei confronti”.
Spiace che l’assistente sociale abbia potuto adontarsi per un profilo professionale denominato impropriamente e per “un fatto che non sussiste” e che assolutamente non la riguarda. Del resto proprio lei stessa chiarisce che la persona indicata nell’articolo è un’altra e che lei non c’entra niente. Appunto, non c’entra niente con la vicenda sub judice. 

Related Post

Lascia un commento