Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News

“Cambiare fa sempre bene, soprattutto quando si tratta di procedure informatiche negli enti pubblici e nello specifico per il nostro comune di Settimo Milanese. Solitamente i dipendenti subiscono il cambiamento e a mano a mano ci si adeguano, poche volte vengono ascoltati dal punto di vista operativo al fine di contribuire alla costruzione di un programma informatico che sia davvero un ausilio all’attività amministrativa, anziché un mostro da dominare”. Così afferma il consigliere comunale Ruggiero Delvecchio (Forza Italia) sulla scia della relazione 2017 delle performance che, a suo giudizio, rivelano un mezzo fallimento nel punto degli obiettivi strategici raggiunti rispetto al cambiamento delle procedure informatiche. “Amministrazione trasparente -puntualizza Delvecchio-, programma sui contratti, programma messi comunali, servizi a domanda individuale, tutte fasi non realizzate o che subiscono slittamenti e quindi indici di una attuazione problematica. 
Riteniamo che ci sia qualcosa che non va, infatti i dipendenti, pur non avendo voce in capitolo, esprimono tramite questo report l’insoddisfazione sull’uso degli applicativi tale da determinare su un valore di valutazione atteso di 7 su 10, un valore raggiunto di 5 su 10, quindi insufficiente”. Insomma, stando a Delvecchio, questa nuova iniziativa voluta dall’amministrazione non soddisfa nemmeno i dipendenti stessi che la dovranno utilizzare. “Il guaio è che questi cambiamenti -chiosa Delvecchio- costano anche in termini economici con esborsi di denaro pubblico rilevanti, per realizzare un cambio di programma informatico già sgradito ai dipendenti. Siamo lontani dai valori di efficienza ed economicità che solo alcune forze politiche (quelle di centrodestra) sanno applicare con determinazione”.

Related Post

Lascia un commento