Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News

La festa islamica del sacrificio andrebbe vietata per legge. E’ una pratica barbara e crudele durante la quale ogni anno in Italia circa 500mila animali (120mila solo in Lombardia) vengono uccisi in modo cruento. Un vero e proprio ritorno al Medioevo che andrebbe abolito. Un inno alla violenza che va ben oltre l’aspetto religioso in un periodo in cui si fa tanto per tutelare gli animali. Auspico che ci sia la rivolta anche dei gruppi animalisti oltre a quella di tutte le persone di buon senso”. Silvia Scurati, consigliere regionale della Lega, all’indomani dell’inizio della tradizionale festa islamica, che terminerà sabato 25 agosto, è intervenuta per esprimere tutta la sua indignazione per una pratica così crudele. Il rito dello sgozzamento di montoni e agnelli si è tenuto anche a Robecco sul Naviglio, nel Magentino.

“Gli animali -chiosa Scurati– vengono fatti morire dissanguati nel ricordo del sacrificio di Abramo e Isacco. Alcuni anche in case private, senza nessun rispetto delle norme igieniche e sanitarie”.

Related Post

Lascia un commento