Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News

La chiusura dell’ex Statale 11 da parte del Comune di Corbetta ha finito per deviare il traffico pesante sul territorio di Vittuone in via Madonna del Salvatore (zona Ca’ del Picco). Il divieto nella fattispecie riguarda la circolazione nei due sensi di marcia nel tratto compreso tra la rotatoria in zona “Onda verde” sino alla rotatoria al confine con Magenta in zona “Lidl”. Una misura che preoccupa il Partito democratico per via dell’impatto e dei danni per i cittadini di Vittuone.  “I danni sono molti e nel silenzio dell’amministrazione comunale vittuonese -tuona il Pd– che ha preferito disertare le trattative tenute con tutti i comuni interessati e Città Metropolitana prima del blocco. L’aumento del traffico pesante sulle nostre strade ha provocato un consistente aumento dell’inquinamento atmosferico e acustico, ben valutato a quanto sembra dal Comune di Corbetta, ma assolutamente ignorato dalla nostra amministrazione comunale”.
Il Pd si dice indignato per il comportamento messo in atto dall’amministrazione Zancanaro. “Ma i cittadini vittuonesi -chiosa il Pd– sono di serie B rispetto a quelli di Corbetta? Forse la nostra amministrazione ha pensato di sì e non si è opposta in alcun modo al riversamento di camion e TIR su via Madonna del Salvatore. Che dire poi della piccola rotonda tra via Madonna del Salvatore (Sp 34) e la via Gran Sasso? Troppo piccola per sopportare un tale traffico, fatto di Tir che causano lunghe code in prossimità del semaforo di via Cavour oltre a generare frequenti sostituzioni del manto stradale con ulteriori disagi per gli abitanti. Non sarebbe stata opportuna una valutazione complessiva di impatto ambientale che coinvolgesse tutta la zona? Ma se l’amministrazione di Vittuone -conclude il Pd– chiudesse al traffico pesante la via Madonna del Salvatore (Sp 34) con buona pace degli abitanti cosa succederebbe? Stretta la foglia lunga è la via chiudi la tua strada che io apro la mia”.

Related Post

Lascia un commento