Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
Annamaria Restelli
MAichol Bergamaschi
“Non c’è nessun piano diabolico, ma solo una proposta per completare la giunta nel migliore dei modi”. Gli assessori Annamaria Restelli (vicesindaca) e Maichol Bergamaschi smentiscono l’ipotesi circolata negli ambienti politici che siano i capifila di un complotto per far fuori il sindaco Stefano Zancanaro. “Sono soltanto voci malevoli -affermano all’unisono i due assessori- per seminare discordia. Non esiste e non potrebbe mai esistere alcun progetto per mettere fuori gioco il sindaco. La verità è che vogliamo soltanto uscire dall’impasse, che si è determinata con le dimissioni del terzo assessore ai lavori pubblici e niente altro”. Insomma per Restelli e Bergamaschi non c’è assolutamente nulla che accrediti l’ipotesi che vogliono. Ma Restelli ha voluto chiarire per sgomberare il campo da illazioni e sospetti come è venuta fuori la candidatura di Enzo Tenti ad assessore ai lavori pubblici.

“Intanto -puntualizza Restelli– non sono niente se l’incontro con il segretario provinciale della Lega nord Gianbattista Fratus è stato fissato per mercoledì. Il sindaco ha detto che vuole parlare con Fratus e mi ha detto di partecipare. Ma, a parte questo, il nome di Tenti, con cui peraltro in passato abbiamo avuto anche delle discussioni, è emerso dalla constatazione che il 2021 si avvicina inesorabile e considerando che l’alleanza del centrodestra è nelle cose e per di più tre assessori ai lavori pubblici hanno gettato la spugna è diventato a questo punto fondamentale affidare l’incarico a una figura esperta, capace e competente. E Tenti -conclude Restelli– incarna sicuramente queste qualità e sa come operare e muoversi per realizzare i progetti. Non c’è dunque nessuna oscura manovra, ma un progetto per aggiungere valore alla giunta. Altro che complotto, ci stiamo impegnando per il bene del paese e per dare largo respiro e prospettive all’amministrazione comunale”.

Related Post

Lascia un commento