Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
LInda Colombi
Angelo Cozzi
L’attesa fumata bianca in casa leghista non si è sprigionata, ma per contro la rosa dei candidati si è ristretta ad Angelo Cozzi e Linda Colombo. Sì, sono rimasti loro due a contendersi la candidatura, ma per decidere la sezione si è risolta di contattare Forza Italia, che è alleata, per sentire il suo punto di vista e poi scegliere. Il che significa che nel giro di qualche giorno o al massimo nell’arco di questa settimana si saprà chi guiderà la coalizione nelle elezioni di primavera. Una scelta non facile, ma tant’è. Comunque nell’incontro di ieri sera sono state messe sul tavolo le carte per arrivare alla cernita finale.

E così si è convenuto che Linda Colombo ha dalla sua l’età (30 anni), la laurea, la professione, la bella immagine e poi anche il fatto che il leader nazionale Salvini ha sdoganato i giovani e così via, mentre Cozzi non ha queste caratteristiche e non potrebbe averle, ma per contro è popolare e molto conosciuto. Siccome in politica contano i voti, bisogna tenere in debito conto le qualità di chi pesca meglio nell’elettorato. Sulla carta è plausibile che Colombo venga votata da chi è già tifoso della Lega e abbia per contro qualche difficoltà a intercettare consensi in altre aree non essendo particolarmente nota, mentre Cozzi, oltre ai voti leghisti, per il suo lavoro, per il suo impegno nel sociale e per il tipo di vita che conduce nella quotidianità avrebbe più chance per attirare suffragi da ambienti che leghisti non sono e magari anche da quelli grillini.  Un bel rebus per il Carroccio, che non si può permettere errori. 

Lascia un commento