Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
Valeria Chiesa
Criticità in mensa? No, le obiezioni sulla qualità del servizio e sulla mancanza di soluzioni sono infondate. L’assessora ai servizi sociali Valeria Chiesa smentisce categoricamente la notizia apparsa in un settimanale che segnalava diffuse problematiche nella ristorazione scolastica. “Grazie alla commissione mensa -puntualizza Chiesa-, stiamo monitorando il servizio di ristorazione e insieme alla Società Dussmann, ci siamo confrontati in diverse riunioni. Nell’articolo viene segnalato che i bambini non gradiscono il contorno, e viene riportata la richiesta di cambiare il menu, perché alcuni piatti non vengono consumati… non si può certo imputare alla società di ristorazione, né all’amministrazione, l’incompleta educazione alimentare, carenza per la quale le famiglie non possono certo puntare il dito su altri, sollevandosi da ogni responsabilità”.

Non è tutto. “Come era stato evidenziato nei verbali -prosegue Chiesa– è stato sostituito il merluzzo; al nido “Pollicino” l’orario di arrivo dei pasti nella struttura dalla cucina è corretto, in quanto il personale deve avere il tempo di sporzionare nei piatti, a una temperatura di ben 80 gradi; inoltre, come da richiesta è già stata sostituita l’insalata. I piatti monouso, sono previsti dal ‘capitolato di gara d’appalto’ e non possono essere sostituiti con piatti lavabili”. E ancora. “Colgo l’occasione -chiosa Chiesa– per ricordare che, il consumo del pasto è un momento di educazione alimentare, ai bambini viene proposto un menu salutare, variato nelle pietanze proprio in funzione del loro  ‘ben  essere’. Se l’obiettivo fosse semplicemente quello di ‘pulire il piatto’ sappiamo bene tutti che dovremmo rinunciare all’educazione alimentare e somministrare ai bambini tutti i giorni pizza, hamburger, wurstel e patatine fritte… Ma non è questo l’intento dell’amministrazione e spero non lo sia neanche delle famiglie“.

Lascia un commento