Latest News
Latest News
Da un divieto all’altro per salvaguardare la pubblica incolumità, ma intanto l’area festa si degrada a vista d’occhio. Infatti l’amministrazione comunale per evitare pericoli all’utenza è nuovamente intervenuta per interdire l’accesso al pubblico nell’area nord del parco delle Scuole (lotti 1, 2 e 3) dal viale centrale con la fontana verso l’edificio chiuso, il campo da pallacanestro, il laghetto, la pista di skateboard, la tensostruttura e il parcheggio prospiciente viale Europa. La misura è scaturita sulla scia della constatazione del ripetersi di episodi di introduzione nell’area di persone con forzatura degli accessi e relativi danni materiali alla recinzione metallica posta a protezione.

E per preservare la pubblica incolumità, in particolare la sicurezza dei bambini che frequentano il parco delle Scuole e le sue strutture di ricreazione e svago in municipio, in municipio si sono risolti di impedire l’accesso nell’area in questione. Certo è che la struttura, che era costata circa 850.000 euro, grazie all’abbandono di fatto inaugurato a suo tempo dalla commissione straordinaria per via di vertenze con le imprese costruttrici e i collaudatori tuttora aperte e proseguito con l’attuale amministrazione che l’ha ereditata e non ha voluto metterci becco, è oggi un comparto in stato di grave degrado. Una situazione paradossale che a conclusione delle controversie rischia di gravare sull’erario comunale pesantemente. Un incredibile spreco di risorse pubbliche che si sarebbe potuto scongiurare, ma così non è stato. 

Related Post

Lascia un commento