Latest News
Latest News

Arriva anche a Cornaredo il servizio di bike sharing a flusso libero unico. Il Comune ha sottoscritto l’accordo operativo con Città metropolitana per estendere al territorio il servizio, che ormai sembra aver preso piede anche in provincia. L’atto è consequenziale all’incontro che si è tenuto il 4 dicembre scorso a palazzo Isimbardi. E così Città metropolitana metterà con l’anno nuovo a disposizione le biciclette per attivare il servizio. Il principale vantaggio del bike sharing “free floating” è che non occorre recarsi alle apposite stazioni per prendere e poi per lasciare la bici. Basta invece scaricare l’applicazione su smartphone, iscriversi, scegliere la bicicletta, prenotarla, sbloccarla (con un Qr code da inquadrare con lo smartphone) e utilizzarla, infine rilasciarla avendo cura di bloccarla.
Ma naturalmente non bisogna lasciarla in luoghi impropri. L’operazione è semplice, senza perdite di tempo e senza bisogno di rastrelliere, che sono strutture costose e occupano marciapiedi e parcheggi. Un altro vantaggio del bike sharing a flusso libero è che non si corre il rischio negli orari di punta di trovare le stazioni piene e dover lasciare la bici in quella più vicina, perdendo tempo e deviando rispetto al proprio percorso.

  

Related Post

Lascia un commento