Latest News
Latest News

Sì, alla riqualificazione del tratto della Statale 11 che collega le intersezioni Morandi-Falcone-Statale 11 e Torino-Magenta. L’intervento, da realizzare in 90 giorni per un importo di 295.000 euro, è volto alla risoluzione delle criticità esistenti e al miglioramento delle condizioni di sicurezza del tratto stradale. L’obiettivo è ridurre i punti di conflittualità e conseguentemente la sinistrosità sulla Statale 11; moderare la velocità dei veicoli, in relazione al contesto urbano in affaccio; aumentare gli spazi per la componente debole (pedoni e cicli); migliorare le relazioni fra i fronti della Statale 11, soprattutto per la componente debole; valorizzare, migliorare la vivibilità di spazi stradali, incentivando la mobilità dolce. Il progetto sarà realizzato in due lotti: il primo prevede i seguenti interventi: realizzazione di una rotatoria all’intersezione della via Novara con via De Gasperi;  

riqualificazione dell’intersezione tra via Novara e le vie Roma e Monte Rosa con l’eliminazione dell’impianto semaforico e il un nuovo disegno delle corsie che permettano solo manovre in ingresso e in uscita verso destra; realizzazione di una platea rialzata fra le vie Roma-Monte Rosa e la nuova rotatoria di via De Gasperi, che interessa le fermate del trasporto pubblico locale e percorsi ciclopedonali protetti.

Il secondo vedrà la riqualificazione della rotatoria esistente fra le via Magenta e Torino e della sede stradale dell’intero tratto, inserendo uno spartitraffico centrale al fine di moderare la velocità dei mezzi e di migliorare la sicurezza con l’eliminazione delle manovre verso sinistra.
La nuova rotatoria all’intersezione fra le vie De Gasperi-Novara avrà le seguenti caratteristiche: diametro esterno di 32,50 metri; anello giratorio di 8,50 metri comprensivo di banchina esterna; corona sormontabile di 1,50 metri, per facilitare il transito del trasporto pubblico locale e dei mezzi pesanti; una corsia di entrata di larghezza di 4,50 metri su via De Gasperi e due corsie; entrata sui rami di via Novara per una larghezza totale rispettivamente di 6,50/7,50 metri (comprensivo di banchine); una corsia di uscita di larghezza di 4,5 metri (banchine escluse) su tutti i rami della rotatoria. 
La pendenza trasversale della carreggiata è prevista del 2,5% a “dorso di mulo” per consentire un regolare deflusso delle acque meteoriche. Il sistema di smaltimento delle acque meteoriche sarà realizzato mediante la riqualificazione delle caditoie stradali esistenti, che scaricheranno nell’impianto di raccolta esistente.
Saranno installati pali di illuminazione pubblica che garantisca ottima visibilità.  Durante la fase di realizzazione dei lavori si terrà conto del traffico veicolare, adottando gli accorgimenti necessari a evitare problematiche di percorrenza in accordo con la polizia locale. 

Related Post

Lascia un commento