Latest News
Latest News

Il mercato ambulante? Se ne parlerà nel 2018. Sì, in municipio, anche per le incertezze degli ambulanti, si sono convinti che è meglio attendere la scadenza di fine anno delle attuali concessioni per poi indire un nuovo bando, ma con l’indicazione del centro del paese come luogo dello svolgimento del mercato. Una mossa che taglia la testa al toro e rimuove lo stallo in cui si è finiti. L’amministrazione comunale non accantona il progetto, ma attende tempi migliori per metterlo a segno. Pensava che fosse un’operazione abbastanza semplice, ma, nonostante l’impegno e la determinazione del consigliere delegato Livio Fagnani, l’attuazione si è rivelata più complicata del previsto per via dell’inaspettato tiramolla degli ambulanti e soprattutto della contrarietà della dirigenza scolastica a ubicarlo in via Piave dove sarebbe stato tutto più agevole per la disponibilità nell’adiacente parco delle prese della corrente elettrica per collegare i banchi.

Ma alla luce delle difficoltà incontrate non sarebbe meglio rinunciare al progetto e potenziare l’attuale area mercatale di piazza Sironi e tentare così di rilanciare il servizio, che oggi è composto a malapena da una ventina di bancarelle? Non è un’idea da scartare a priori, ma semmai da considerare attentamente sia dotando il mercato con più adeguate attrezzature che promuovendo delle iniziative per invogliare i consumatori a comprare. Il Comune potrebbe per esempio trovare un accordo con gli ambulanti per offrire ogni settimana degli sconti su prodotti vari in modo da catturare gli utenti e far sì che aumenti il volume di affari degli operatori. Del resto non bisogna dimenticare che per allestire il mercato in piazza Sironi sono stati spesi 640.000 euro dall’allora amministrazione Portaluppi.

Related Post

Lascia un commento