Latest News
Latest News
Da quando si erano lasciati, all’inizio dell’estate, aveva trasformato la sua vita in un inferno. Più volte lo aveva cercato soltanto per chiedergli soldi, arrivando già a ricattarlo con la minaccia di inviare loro vecchie foto intime ad altri. Ma l’ultimo ennesimo episodio, accaduto ieri, ha spinto un esausto portinaio cingalese 51enne, incensurato, abitante in città, a rivolgersi ai carabinieri di Cornaredo per raccontargli tutto. I militari sono intervenuti tempestivamente, traendo in arresto in flagranza la sua aguzzina, una donna di quarantun anni, anche lei cingalese, incensurata, bloccandola fuori dalla stazione di Milano Rogoredo con l’accusa di estorsione. Non solo.

Lo scorso giovedì, secondo quanto accertato dai militari, la quarantunenne si era presentata nel palazzo in cui il suo ex lavora come portinaio per farsi dare – per l’ennesima volta – dei soldi. La donna approfittando di un momento di distrazione del malcapitato gli avrebbe pure rubato il passaporto – l’uomo doveva partire quest’oggi per il suo Paese – chiedendogli 2.000 euro per la restituzione. L’uomo avrebbe quindi racimolato 1.200 euro in contanti e, dopo aver avvisato i carabinieri, ha fissato un appuntamento con l’ex compagna a Rogoredo per lo scambio. Ma nel momento in cui la cingalese ha intascato i soldi, i militari sono intervenuti e hanno fatto scattare le manette ai polsi della donna. La quarantunenne, accusata di estorsione, sarà processata per direttissima. 

Related Post

Lascia un commento