Latest News
Latest News
Il sindaco uscente Giancarlo Lonati a dispetto di chi lo definiva impresentabile per l’incolore mandato sembra deciso a ricandidarsi. Una scelta forse obbligata non avendo il Pd, il suo partito di appartenenza, una figura da candidare, ma conoscendo la prudenza e il modus operandi con cui da sempre si muove Lonati è plausibile che abbia già incassato il sostegno di Io amo Bareggio. Un supporto indispensabile sin dalla prima tornata per ritagliarsi delle chance per andare al ballottaggio, altrimenti considerando che il Pd, anche nelle consultazioni elettorali più lusinghiere a malapena ha raggiunto il 20% dei voti. Troppo poco per sperare di competere con successo. Ma anche il rischio per Io amo Bareggio non scegliendo da subito di trovare alleati al ballottaggio non proprio accomodanti e disponibili come Lonati che gli ha concesso ogni desiderata e il vicesindaco. Perché mai lasciare la via vecchia per la nuova? Se lo scenario è questo anche sul fronte del centro destra si potrebbero aprire inedite prospettive.

Sì, perché, considerando che a oggi la Lega nord sembra orientata a correre da sola, la candidatura di Ermes Garavaglia con il nuovo soggetto politico Bareggio nel cuore perderebbe di slancio e quel che è peggio non avrebbe i voti del Carroccio, decisivi per vincere. Se poi per esempio gli alfaniani, a cui fa riferimento Garavaglia, a livello nazionale prima ancora alle elezioni regionali siciliane dovessero scegliere di stare con il Pd allora sì che gli effetti potrebbero riverberarsi a Bareggio e dar vita a un’alleanza clamorosa fra Pd, Io amo Bareggio e Bareggio nel cuore che adesso appare impossibile. Lo scenario, oggi, forse, è suggestivo, ma domani chissà… Del resto la politica non è l’arte del tutto possibile?

Related Post

Lascia un commento