Latest News
Latest News
E’ trascorso un anno da quando in municipio si sono mobilitati sulla scia della richiesta della Confcommerio di Magenta di spostare il mercato in centro. Ma il progetto è ancora in mezzo al guado e quel che è peggio non si intravedono al momento grandi possibilità per tagliare il traguardo. Eppure sembrava che dovesse essere dietro l’angolo, ma ogni volta che si è palesata la possibilità si è frapposto un ostacolo da far saltare tutto. Il consigliere delegato Livio Fagnani ce l’ha messa tutta per centrare l’obiettivo, ma non è bastato. L’opposizione della dirigenza scolastica e dei docenti all’insediamento delle bancarelle in via Piave, davanti al plesso, che è stata appoggiata da esponenti dell’esecutivo ha bloccato tutto.

Se la scelta fosse stata mantenuta probabilmente il mercato si sarebbe già materializzato essendoci qui gli attacchi per la corrente elettrica e l’acqua. Invece si è dovuto partire da zero. Infatti è stato necessario ripensare il perimetro del mercato nella nuova collocazione di via Venini, piazza Venini e via Celso e Nazaro e come se non bastasse gli ambulanti non mettendosi d’accordo sull’assegnazione dei posteggi hanno fatto il resto. Oggi la situazione è sostanzialmente in stand by, anche se il Comune ha definito la piantina con i posti da assegnare e invitato gli ambulanti a mettersi d’accordo sulla scelta dei posteggi. Un’operazione che sembra però più laboriosa dell’immaginabile. Poi bisogna ricavare i collegamenti per la corrente elettrica e assolvere qualche altro adempimento. Con l’estate di mezzo è tutto in alto mare. Si riuscirà a settembre a trasferirlo? 

Lascia un commento