Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
I cinquestelle non hanno gradito che il sindaco Stefano Zancanaro abbia esternato alla stampa giudizi non proprio lusinghieri sul loro conto. Insomma non gli è andato giù che abbia proferito, a loro dire, espressioni di pura demagogia e pressapochismo sul tema dell’immigrazione. Troppo per non replicare e puntualizzare. E così in questa nota che pubblico osserva anzitutto che in considerazione della “coerenza del partito (Lega nord), da lui rappresentato, non può certo venirci a insegnare qualcosa; a tale proposito ci piacerebbe sapere perché in Europa quando la Lega era al Governo firmò il trattato di Dublino per il diritto d’asilo, e ora, senza aver minimamente affrontato il problema, è pronta a darci lezioni.
Perché invece quando ne ebbe le possibilità non fece assolutamente nulla? Questo è il classico atteggiamento populista, in fin dei conti è più facile avere un atteggiamento di protesta piuttosto che analizzare e ipotizzare una possibile soluzione. Ma è anche vero che non tutti sono in grado… e purtroppo in Italia vince chi alza la polvere e non chi la elimina”. Poi i pentastellati contestano a Zancanaro che il Comune non possieda le risorse per gestire gli immigrati. “In realtà con l’arrivo degli immigrati -obiettano i cinquestelle– il Comune non sostiene alcun costo diretto, ma si tratta di utilizzare fondi statali. Il Comune deve provvedere a fare un bando per trovare gli alloggi, che poi comunque non vengono pagati dal Comune. Quali sono quindi le soluzioni da mettere in atto? È evidente che il problema non può essere affrontato a livello locale ma attraverso una strategia comune a livello nazionale/internazionale. Non ha assolutamente senso il rifiutarsi di accogliere i migranti già arrivati, anche perché in questo modo verrebbe a crearsi solo uno scaricabarile verso altri Comuni italiani”. Allora che fare? “La nostra proposta -puntualizza M5S– è di organizzare un sistema di identificazione, verifica ed eventuale rimpatrio rapido; noi non vogliamo che le risorse dello Stato siano sprecate in grossi centri di accoglienza per favorire quelle organizzazioni criminali che hanno speculato con il supporto di certi politici, Mafia capitale è un esempio lampante! Chiediamo, quindi, identificazione rapida accoglienza diffusa e integrazione per chi ha diritto, quote di accoglienza da dividere con i paesi europei e interventi anche nei paesi di origine per evitare a monte l’immigrazione clandestina”.

Related Post

Lascia un commento