Latest News
Latest News

Sempre più stringente e intesa attività di controllo e prevenzione sul territorio messa in atto dai carabinieri della compagnia di Rho e in particolare dei militari della stazione di Settimo Milanese. Infatti sono stati eseguiti diversi controlli su numerosi esercizi pubblici di Settimo Milanese con l’ausilio dei militari del  Nucleo ispettorato del lavoro (Nil) e del Nucleo antisofisticazione sanitaria (Nas) di Milano. 
In particolare, è stato eseguito un accesso ispettivo presso un supermercato sito in via Libertà, che ha presentato diverse irregolarità che hanno comportato, oltre al deferimento in stato di libertà all’autorità giudiziaria della titolare, una donna italiana 51enne residente a Segrate, l’emissione nei confronti della stessa di sanzioni amministrative per complessivi 20.000 euro per avere occupato tre lavoratori in nero, in violazione dell’art. 6 decreto legislativo 193/2007, applicando inoltre un ammenda di 1.400 euro per violazioni in materia di tutela e sicurezza sui luoghi di lavoro, nonché segnalando l’esercizio alla “ATS” per carenze igieniche e strutturali che hanno comportato anche il sequestro penale di circa 80 kg di alimenti vari. I carabinieri di Settimo, unitamente ai colleghi del NIL e del NAS, hanno informato delle irregolarità sia l’autorità giudiziaria che quelle amministrativamente competenti.

Related Post

Lascia un commento