Latest News
Latest News

Sinistra di Sedriano boccia senza appello l’amministrazione pentastellata, anche se non sono passati neppure 2 anni da quel 15 novembre 2015. Deludente e inadeguata, a suo dire, su tutta la linea. “Doveva essere -puntualizza SdS– la giunta aperta ai cittadini, quella delle soluzioni condivise e non assunte nelle segrete stanze, quella della trasparenza e della partecipazione, si sta dimostrando -ogni giorno di più- essere una delle più chiuse, arroganti ed incompetenti di sempre”, ma chi l’ha vista? Ma c’è molto di più. “Non solo è gravemente insufficiente -chiosa SdS– visto che quasi nessun punto è stato attuato, ma la strada presa è esattamente contraria a quanto promesso in campagna elettorale. Se poi sommiamo gli ultimi avvenimenti (marciapiede in via Mazzini, post fascisti, risposte mai date, intolleranza alle regole democratiche, epurazioni varie) possiamo tranquillamente affermare che prima questa amministrazione toglie il disturbo e meglio è per tutti i sedrianesi”.
SdS volendo essere didascalica e puntuale ha passato in rassegna punto per punto le promesse dei cinquestellati, ma non ha trovato, a suo giudizio, alcuna realizzazione.

“Si punta a spostare il centro decisionale dell’amministrazione dalle attuali figure (giunta, commissioni e consiglio) verso i cittadini.”
L’esatto contrario… Nessuna discussione pubblica: due decidono nelle segrete stanze comunali…
“REFERENDUM CONSULTIVI SENZA QUORUM per permettere ai cittadini di esprimere la loro opinione su specifiche questioni di interesse pubblico.”
Una chimera… ad esempio per gli ambulatori comunali non si è voluta chiedere l’opinione dei sedrianesi visto che le 1600 firme raccolte -per richiedere di riportarli come erano prima- non sono state nemmeno prese in considerazione.
“INCONTRI PUBBLICI ANNUALI CON LA CITTADINANZA per condividere lo stato di avanzamento del programma elettorale e per verificare che quanto previsto sia stato realizzato.”
Uno solo a marzo 2016, che più che essere un incontro pubblico era un ritrovo tra amici e parenti (pentastellati) per festeggiare i primi quattro mesi di amministrazione comunale…
Nel 2017 la voglia di condivisione – come è risaputo – è venuta a mancare.
“CONSIGLI COMUNALI CON QUESTION TIME”
Come più volte ribadito, è un vero disastro, pressoché inutilizzabile poiché contorto. Al momento sono solo tre le persone che lo hanno utilizzato, due di SdS e una del PD. Quindi solo addetti ai lavori…
“WI-FI SUL TERRITORIO COMUNALE”
Naturalmente, nemmeno l’ombra…
“REINGEGNERIZZAZIONE DEL SITO ISTITUZIONALE”
Sembrava fatto bene ma ci siamo dovuti ricredere immediatamente in quanto è diventato ancora più complesso del precedente. Molto complicato e non alla portata di tutti. Per usare una terminologia informatica, non è assolutamente user friendly.
“SPORTELLI TELEMATICI per agevolare e favorire il dialogo tra Amministrazione e cittadino anche restando a casa.”
Anche qui si registra il nulla più assoluto.
“UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA «WEDU»”
Dopo due di anni di “Stiamo esplorando, stiamo attivando, stiamo valutando, stiamo riflettendo”, forse la montagna ha partorito il topolino…
“ASSEMBLEE DEL CONSIGLIO COMUNALE VIDEORIPRESE”
Fatte tanto per farle ma inutilizzate dai cittadini (basti vedere l’irrisorio numero di visualizzazioni). Questo perché non c’è un indice interrattivo dei punti all’ordine del giorno e le riprese video e audio non sono delle migliori. 
“BILANCIO PARTECIPATO”
Usato come un mantra in campagna elettorale ma mai proposto… Altra promessa finita – come prevedibile- nel dimenticatoio…
“CENSIMENTO E VERIFICA DI TUTTE LE COPERTURE IN ETERNIT/AMIANTO”
Per gli edifici pubblici, grazie alle denunce di SdS, è stato semplicemente ultimato il lavoro iniziato dai commissari. Per quanto riguarda gli edifici privati siamo fermi, nonostante le nostre continue pressioni.
“POTENZIAMENTO PISTE CICLABILI”
Solo alcune tracce verdi effettuate con una bomboletta spray (forse di notte?) dal sindaco…
“REVISIONE DELLA CIRCOLAZIONE URBANA”
Interventi un tanto al chilo, eseguiti senza un piano di urbanizzazione del territorio, con lavori di dubbia utilità (vedi marciapiede di via Mazzini). Spesso, senza il parere dell’area sicurezza. Altro disastro, peggio non si poteva fare…
“PIANO DI MOBILITA’ PER DISABILI”
Hanno spacciato l’intervento di via Mazzini come abbattimento delle barriere architettoniche ma è sotto gli occhi di tutti che si tratta di qualcosa di diverso.
“PEDIBUS”
Alla prima manifestazione di interesse poche sono state le risposte dei genitori. Non contenti dell’esito i nostri eroi si sono risentiti e ne hanno indetto una seconda… Una decina di risposte in più. Bocciata.
“CONVENZIONI PER TRASPORTO DA E VERSO OSPEDALE MAGENTA, STAZIONE VITTUONE”
Si sono resi conto che era uno spreco di soldi in quanto un servizio simile esisteva già… Noi lo avevamo più volte segnalato, ma sono ragazzi…
“ORTI URBANI”
Fortunatamente – così come pensati- non sono stati ancora creati… sarebbe stato un enorme spreco di denaro pubblico, circa 240mila euro per ottanta persone…
“TARIFFA PUNTUALE DEI RIFIUTI tramite microchip, per misurare la quantità di rifiuti prodotta e conseguentemente calcolare la tariffa da applicare.”
Altra grandissima panzana rimasta lettera morta.
“ECO-BANK è il sistema evoluto per la raccolta differenziata dei contenitori per bevande.”
Ennesima promessa da marinaio rimasta tale…
“VALORIZZAZIONE DEI PARCHI PUBBLICI, per rendere le nostre aree verdi urbane ancora più gradevoli, sicure e utilizzabili.”
Siamo certi che chiunque abbia letto questo punto si stia sbellicando dalle risate visto la situazione di evidente abbandono in cui versano tutti i nostri parchi… 
“ILLUMINAZIONE PUBBLICA A LED (PALI INTELLIGENTI)”
Al riguardo sembra sia stato fatto qualcosa: la dismissione dei pali di proprietà dell’Enel e il relativo riacquisto. Speriamo si dia seguito all’intervento e che non rimanga un’altra chiacchiera utilizzata in campagna elettorale chiusa nel cassetto delle frottole.
“Adeguamento DEL NUMERO DI AGENTI DI POLIZIA LOCALE rispetto al numero di cittadini (1/1000)”
Questa forse è la bugia più clamorosa, e anche in questo settore sono state applicate delle scelte molto, molto discutibili.
“FORMAZIONE EXTRA-MINISTERIALE”
Non pervenuta… 
“SETTIMANA DELLA CULTURA COMUNALE, con convegni e visite alla scoperta della città e formazione sulle attività del Comune”
Altra barzelletta. E poi, tramite chi? 
“CONSULTA DEI GIOVANI per chiedere loro quali sono le esigenze, le necessità, le priorità”.
Anche qui, ci stanno pensando, stanno valutando, ecc…
“BARATTO AMMINISTRATIVO”
Zero assoluto…
“UTILIZZO ESTESO DEGLI EDIFICI PUBBLICI”
Qualcosina sull’alfabetizzazione informatica per anziani è stato fatto, ma tutto il resto: gruppi di studio, corsi di ballo o ginnastica, punti di aggregazione per i giovani, ecc…? 
“EVENTI DI RICHIAMO (Es. Sedriano-rock, festa della birra, festa degli orti, ecc.).”
Stendiamo un velo pietoso su come hanno gestito la notte bianca del 2016 fino ad arrivare alla soppressione della festa di San Remigio. Dilettanti allo sbaraglio.
E di fatto hanno estromesso la Pro Loco da qualsiasi evento per affidarsi ad un’azienda esterna..
BANCA DEL TEMPO”
Stanno cercando di capire cosa vuole dire.
CREAZIONE DI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALE (G.A.S.)”
Nichts.
ZONE “LAST MINUTE”
Anything.
“PIATTAFORMA DI CROWD-SOURCING COMUNALE”
Rien.
“CASA DELLE ASSOCIAZIONI”
Niets. 

E ci fermiamo qui per umana indulgenza…

Related Post

Lascia un commento