Latest News
Latest News

Il famoso paradosso di Achille (veloce) e la tartaruga (lenta) che impedisce di colmare la distanza fra i due era stato immaginato da Zenone di Elea, filosofo greco del V secolo, non è poi un sofisma puramente teorico. Infatti in municipio sembrano dei veri esperti nell’arte del paradosso, perché la tartaruga (gli obiettivi) avanza di un poco e Achille (giunta Lonati), anche se ha percorso il tratto, non ce la fa a raggiungerla per l’impossibilità di colmare gli infiniti spazi che si frappongono. La giunta Lonati ha avuto bisogno di giungere a un passo dal capolinea per approvare in via definitiva il primo piano attuativo n. 1 (PAR1), che culminerà nella realizzazione di due nuove palazzine, con circa 40 nuovi residenti, tra le vie San Stefano e San Protaso, a San Martino.
Il primo atto concreto di politica urbanistica, dopo 4 anni di governo. Il che sarebbe già un’impresa se la giunta non si fosse messa in testa di approvare nel residuo anno altri due piani. Un’operazione fattibile? Ce la farà? Il famoso paradosso ci dice che il tempo mancando meno di un anno alla fine della legislatura scorre velocissimo e altrettanto rapida per forza di cose dev’essere l’azione dell’amministrazione Lonati. Ma essendo costante la velocità in entrambi il traguardo si sposta e non è raggiungibile a meno che la serie temporale si temporalizzi in un punto determinato e allora sì che la tartaruga sarà raggiunta da Achille.

Related Post

Lascia un commento