Latest News
Latest News
“Noi abbiamo già dimostrato che sappiamo governare e anche bene. Invece il centro-sinistra quando aveva governato si era distinto per inconcludenza e litigiosità e ora si affida al giovane  Santagostino per nascondere le sue pecche. Non c’è nessuna ragione per cambiare il sicuro con l’incerto”. Dario Ceniti, candidato sindaco del centro-destra (Forza Italia, Nuovo centrodestra, Fratelli d’Italia, Lega nord, Lista civica Cornaredo il mio paese), rivendica il buongoverno messo in atto nel mandato amministrativo 2009/2014 per chiedere agli elettori la conferma. Il banco di prova, a suo giudizio, sono i lavori che hanno interessato la SS11, viale della Repubblica e Cascina Croce e che sono valsi a risolvere gli annosi problemi di congestione e paralisi del traffico. Ma, a giudizio di Ceniti,  a fare la differenza e a dare prova di capacità è stata la gestione degli interventi.

“Non solo siamo riusciti a realizzare-afferma Ceniti-, cosa molto rara nel nostro Belpaese, le opere senza alcun costo aggiuntivo rispetto ai progetti originari approvati, ma, circostanza ancora più unica che rara, abbiamo risparmiato con lo sconto d’asta di tutti i contratti appaltati ben 1.140.000 euro. Cifra poi restituita allo Stato”.  Insomma, a suo parere, un evidente saggio di buongoverno. “Vale la pena ricordare -aggiunge Ceniti– che questi risultati l’abbiamo conseguiti, nonostante il fallimento di una delle ditte esecutrici e la necessità di immediata riassegnazione dei lavori ad altre società. Più garanzia di così…”.

Lascia un commento