Latest News
Latest News
Che la mano destra non sappia quel che fa la mano sinistra. L’immagine evangelica ben si attaglia al contraddittorio comportamento dell’amministrazione comunale in materia di viabilità, ma nella versione più negativa. 
Sì, perché, mentre mercoledì sera l’assessore Dario Ceniti ha presentato il piano del traffico urbano che prevede fra l’altro il dirottamento all’esterno dell’abitato dei mezzi pesanti, da tempo fra l’incredibile indifferenza del comando della polizia locale passano sistematicamente da via Manzoni, a tutte le ore, camion, nonostante il divieto di transito. 
Non sono mezzi pesanti che attraversano casualmente la via, ma le betoniere che trasportano il calcestruzzo al cantiere edilizio di via Molino Grande e dintorni in cui sta sorgendo un nuovo quartiere.

Il passaggio inizia attorno alle 6,15 del mattino e ininterrottamente prosegue nell’arco della giornata. Rumori assordanti e vibrazioni alle case sin da mattino presto che mal si conciliano con il riposo dei residenti e la quiete pubblica. Ogni tanto si vede un vigile dopo le 7 in piazza Dubini per qualche ora, ma curiosamente spariscono i camion sin quando è presente. Poi riprendono la marcia. 
Il divieto di transito ai mezzi pesanti nella via Manzoni è diventato un optional, nonostante la presenza della segnaletica che chissà per quale misteriosa ragione viene periodicamente abbattuta.
Del resto se non fosse così non passerebbero tranquillamente e soprattutto sicuri di farla franca. Se fossero stati multati starebbero alla larga e come. Perché nessuno interviene? Perchè per via Manzoni non si fa rispettare il codice della strada, mentre sul resto del territorio comunale sì? Come mai questa franchigia? 
Che ne pensano della “bizzarria” il sindaco Luciano Bassani, l’assessore Gabriele Montrasio e il comandante della polizia locale? I residenti sono -si fa per dire- in trepida attesa di vedere risolto il problema. Oppure dovranno rassegnarsi e aspettare che il cantiere smobiliti?

Lascia un commento