Latest News
Latest News
L’amministrazione comunale è intervenuta per disinfestare e derattizzare le aree pubbliche, le strutture e le pertinenze di sua proprietà per ridurre al minimo i disagi alla popolazione e per salvaguardare gli equilibri ambientali ed ecologici. 
I trattamenti sono stati effettuati contro gli insetti volanti (larve di zanzara) e non (zecche, scarafaggi, formiche, ecc…). Per quanto riguarda la derattizzazione la ditta incaricata ha posizionato esche rodenticida nella rete fognaria e nelle aree di proprietà pubbliche più a rischio per la presenza dei roditori. Le aree interessate sono state poi controllate a cadenza mensile. 

La disinfestazione contro le zanzare si è articolata in primis attraverso il monitoraggio del territorio a inizio primavera per individuare i focolai di sviluppo larvale degli insetti e successivamente da maggio a settembre in quattro trattamenti larvali. Inoltre la settimana precedente all’apertura della scuola sono stati attuati trattamenti localizzati nei plessi, nei seminterrati e nella ree adiacenti. Per la disinfestazione da zecche, scarafaggi, formiche e così via sono state predisposte reti di trappole collanti e spray stanti nelle aree pubbliche maggiormente esposte alla loro presenza. 
Infine per la difesa fitosanitaria del verde pubblico è stato eseguito nei periodi critici il monitoraggio del territorio per individuare la presenza di parassiti sulle piante per poi intervenire. Non è tutto. In caso di segnalazioni si è intervenuti per eseguire le azioni necessarie e funzionali alla reale gravità dell’infestazione riscontrata. 
“Come amministrazione comunale -afferma l’assessore Massimiliana Marazzini– abbiamo messo in atto tutte le misure per tutelare il territorio, ma per raggiungere i migliori risultati occorre che anche i cittadini collaborino con l’esecuzione di piccole e utili pratiche, quali l’eliminazione di ristagni, il controllo delle grondaie, il mantenimento in ordine del proprio giardino o orto, ecc…”.

Lascia un commento