Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
I conti del Comune non quadrano. 
Stando alle notizie che filtrano dal municipio, la situazione è molto pesante. Quello che l’attuale maggioranza denunciava quand’era all’opposizione è diventata, a suo dire, drammatica realtà. 
L’è bastato spulciare i conti per trovare conferma alle sue preoccupazioni. E così, dopo il passaggio di consegne, è vero che ha trovato un attivo di  cassa per 1,3 milioni, ma al 31 dicembre 2011 era di 2 milioni e 250 mila euro. In soli cinque mesi la cassa è diminuita di 950 mila euro. Ma la cosa più strana che ha riscontrato è stata che i 2,2 milioni per la vendita del terreno della Rsa “Il Gelso” risultano registrati in entrata, ma senza che la cessione si sia mai concretizzata.
 Anzi il Comune avrebbe dovuto restituire la somma, ma, pur essendo scaduto il 30 aprile 2011 il termine ultimo per la vendita, non si è adeguato. I successivi tentativi della giunta Tenti non sono andati a buon fine. Il risultato è che oggi i conti non tornano, anche perché nel frattempo è pure intervenuto un ricorso al Tar sulla vicenda. Un’iniziativa che ha rimesso tutto in discussione, in quanto una delle condizioni di acquisto, poste dalla società A.V. Vittuone, era proprio che non vi fossero ricorsi contro gli atti in materia adottati dall’amministrazione. Il guaio è che allo stato il Comune non è più in grado di restituire la somma ricevuta come anticipo da A.V. Vittuone se non ricorrendo a una anticipazione bancaria. 
Siccome i problemi non vengono da soli è emerso pure che le entrate stimate dalla giunta Tenti per l’Imu erano di 2 milioni e 160 mila euro, ma le previsioni del Ministero, invece, prevedono per Vittuone un introito di 1 milione e 702 mila euro.  Ben 458 mila euro in meno dalle previsioni. Non è finita qui. La nuova amministrazione si è ritrovata con altre sgradevoli eredità. Quali? Un mutuo di 300 mila euro per la riqualificazione del parco della Villa Venini, aperto in campagna elettorale  a suo giudizio solo per fini propagandistici) e senza ancora aver approvato un progetto di riqualificazione, e un mutuo di 500 mila euro per interventi straordinari di manutenzione strade.  
La strada è già in salita…
6 thoughts on “VITTUONE Giunta Bagini: “Ci hanno lasciato un bilancio colabrodo””
  1. La strada per Bagini e co. sarà pure in salita ma la faccia del centrodestra tentiano, se così stanno le cose, è compromessa del tutto.
    Gli elettori hanno capito in tempo e li hanno spediti a… casa.

  2. io li spedirei in galera, non si lascia un comune dicendo che è in attivo e poi i risultati sono questi, se verrà verificata questa realtà sarebbe il caso di aprire qualche indagine di illegittimità quanto meno.

  3. Perchè un magistrato non si interessa dell'Affaire Tenti Tentacolo? Il Gelso vale così poco? E come ha fatto Tenti a comprare il ristorante? Con che soldi? Un mutuo di 300 mila euro (di soldi della comunità) per Villa Venini in campagna elettorale è lecito? Io non mi intendo di codice penale ma è le evidenze ci mostrano una gestione dei soldi pubblici molto allegra e soprattutto nell'attuale momento storico, credo che queste condotte vadano sanzionate perchè altrimenti perchè paghiamo le tasse? Per pagare i raccomandati assunti in Comune? Anche questo è un capitolo che ad aprirlo chissà cosa salta fuori…

  4. condivido furente. gestione dei soldi pubblici veramente disinvolta. questo è quanto lasciano in eredità. in quanto ai raccomandati
    in quel municipio, pare che ce siano a go go naturalmente sempre con i nostri soldi non con i loro. pare che sindaco e vice sindaco facessero a gara a chi raccomandare meglio. bell'ambientino.

  5. mi hanno raccontato che Nutrito prima era in squadra con Bagini, poi Bagini lo ha mandato a raccogliere il grano, adesso che si trova da solo (istruzione zero) sta provando a fare di nuovo il filo a Bagini. Certo che certa gente è proprio nata così eh?……

Lascia un commento