Latest News

Posts 3 Column Slider

Latest News
La cittadinanza di San Pietro all’Olmo e Cornaredo ha  risposto con grande entusiasmo e numerosissima alla conferenza sulla chiesa vecchia che si è tenuta ieri sera, venerdì 30. 
La dimostrazione di quanto i cittadini tengano alla chiesa, che è unica nel suo genere e vanto della comunità. Un’eccellenza che merita la massima valorizzazione, un bene che va preservato responsabilmente a prescindere dalla politica. 
Quello che l’amministrazione comunale si è ripromesso e che sta facendo per restituire alla chiesa tutto il suo antico splendore.

“Per me è stato un grande onore e piacere -afferma l’assessore Dario Ceniti– aver seguito e dato il mio contributo a questi lavori. Il ringraziamento va  ai  miei collaboratori dell’ufficio tecnico comunale, settore lavori  pubblici, che con dedizione mi hanno seguito e dato il loro contribuito affinché l’opera giungesse a compimento. Per una comunità riscoprire la propria identità, le proprie radici è tanto importante quanto guardare al futuro con serenità”.
Ma il restauro della chiesa non si è esaurito con la seconda fase, che è già costato circa 500.000 euro. Infatti a breve partirà per impulso dell’amministrazione comunale la terza faseper eseguire ulteriori lavori di finitura e restauro, già finanziati (180.000 euro) dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Un momento importante che vedrà la collaborazione della Soprintendenza beni archeologici Lombardia e della locale sezione di Italia Nostra per conseguire il massimo della sinergia operativa.
Intanto l’amministrazione comunale dà appuntamento ai  cittadini per la chiusura della terza fase.

Lascia un commento