Latest News
Latest News

Favorire e sostenere l’autonomia delle istituzioni scolastiche, stanziare adeguati fondi per l’attività didattica, aiutare economicamente le famiglie in difficoltà, garantire adeguati standard di sicurezza delle strutture e degli impianti, assciurare gli standard di efficienza di tutti i servizi scolastici, fornire un adeguato sistema di informazione e di comunicazione tra il Comune e le famiglie in ordine alle tematiche scolastiche e sociali. 
Sono questi, in sintesi, gli obiettivi contenuti nel piano dell’offerta formativa per l’anno 2011/2012, che prevede l’erogazione di molteplici servizi: si va dal sostegno alla quotidianità al servizio di scuolabus, dal servizio di assistenza mensa, al pre e post scuola, dai servizi di sostegno sociale, educativo ed economico alle famiglie ai servizi rivolti alla didattica, per finire con i servizi di asilo nido e di educazione per adulti. 
Accanto a queste attività quotidiane vi sono una serie di progetti proposti dal Comune o dalla scuola, che vedono un finanziamento da parte dell’amministrazione comunale. 
“Ancora una volta -interviene il sindaco Luciano Bassani– il piano per l’offerta formativa ha visto, nella sua elaborazione, la collaborazione e la partecipazione del Comune, della scuola, delle associazioni del territorio e delle forze dell’ordine. Crediamo, infatti, sia fondamentale il dialogo e il confronto fra tutti coloro che, a vario titolo, contribuiscono alla crescita dei ragazzi”. 
Il piano 2011-2012 prevede un finanziamento complessivo pari a 2.472.467,98, comprensivo del finanziamento dei servizi, dei progetti, del contributo alle famiglie in difficoltà e dei lavori per la messa in sicurezza degli edifici scolastici, mentre le entrate derivanti dai servizi a pagamento (mensa scolastica, pre e post scuola e centri estivi) sono pari a poco più di un milione di euro. 
“Partendo dal presupposto che la vera ricchezza di una società sono i giovani -spiega l’assessore alla pubblica istruzione, Sonia Cagnoni– l’obiettivo che si vuole raggiungere è quello di valorizzare l’istruzione come strumento di crescita personale e collettiva della nostra cittadinanza. Nella società odierna diventa innovativo riconfermare quei valori di rispetto ed educazione che appartenevano alla società del passato. L’istruzione svolge un ruolo strategico ed è per questo motivo che abbiamo deciso di investire, e non spendere, risorse per aiutare chi è in difficoltà, per premiare i più meritevoli, per migliorare gli ambienti scolastici e per qualificare il sistema scolastico formativo. In particolare, per quest’anno scolastico, intendiamo coinvolgere tutti gli alunni in progetti di sensibilizzazione ambientale e del territorio, nonché progetti in ambito della legalità e delle regole, affinché si rendano partecipi e promotori di valori civili condivisi e abbiano una partecipazione attiva e propositiva nella nostra comunità”.
I numeri del piano dell’offerta formativa
POPOLAZIONE SCOLASTICA
La domanda per i servizi scolastici comunali relativi all’anno 2011/12 riguarda 2.134 bambini frequentanti la scuola dell’infanzia (pubblica e autonoma), la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado, cosi suddivisa:
Scuola dell’infanzia   611
Scuola primaria        950
Scuola secondaria di primo grado  573
I progetti qualificanti del Pof 2011/2012
CENTRI ESTIVI
Il servizio è appaltato per il triennio 2010 /2012 alla cooperativa sociale onlus “Pianeta azzurro” di Corsico.
CENTRO RICREATIVO INVERNALE
Nell’anno scolastico 2010/2011 è stato attivato, in via sperimentale, un centro ricreativo invernale, per sostenere i genitori lavoratori anche nel periodo di sospensione scolastica corrispondente alle vacanze natalizie e pasquali. L’intenzione è di riproporre tali servizi anche per l’anno scolastico 2011/12.
SERVIZIO “PUNTO GENITORI” DEL CENTRO FAMIGLIA
Proseguirà il servizio di consulenza psicologica nel centro “Il Melograno”.
BORSE DI STUDIO
Le Borse di Studio saranno rivolte a studenti della scuola secondaria di secondo grado e dell’università. Lo stanziamento attuale è di 10.000 euro, ai quali potranno aggiungersi ulteriori contributi delle associazioni presenti sul territorio comunale.
PROGETTO ‘EDUCARE ALLA SICUREZZA’ (Protezione civile)
Il progetto si attuerà nell’ambito disciplinare delle tecnologie con la libertà dei docenti di decidere in quali classi svilupparlo.
PROGETTO ‘EDUCARE ALLA SICUREZZA’ (Patentino)
E’ un progetto che la scuola porta avanti dal 2004 in collaborazione con la polizia locale.
Si prosegue inoltre con i progetti “Educazione stradale” e  “Nonno amico”. In entrambi i progetti è centrale il concetto di rispetto delle regole.
CITTADINANZA E COSTITUZIONE
Anche per il 2011/12 la scuola chiede la condivisione e la collaborazione dell’amministrazione comunale al progetto elaborato dalla scuola, intitolato “Dialoghi sulla Costituzione”.
LA VALORIZZAZIONE DEL MERITO
Anche per il  2011/12, il Comune intende sostenere questo progetto, che sarà sviluppato insieme ai docenti.



Lascia un commento