Latest News
Latest News

Il Comitato Quartiere Merendi non è convinto delle scelte dell’amministrazione comunale sulla viabilità relativa all’area via Novara/via Monzoro. Infatti nell’incontro con l’amministrazione comunale ha sollevato alcuni dubbi/ considerazioni. Quali? In questa nota che pubblico spiega le ragioni che alimentano le sue perplessità. Anzitutto si sottolinea l’eccessiva frammentazione delle aree verdi e il numero elevato dei parcheggi per motocicli. Da parte dell’amministrazione comunale v’è la volontà di ridurre i parcheggi per motocicli ed aumentare la zona verde, nello specifico nell’area a U posta all’ingresso del parcheggio farmacia San Rocco. Inoltre l’amministrazione comunale ha ribadito che l’area verde di via Monzoro sarà necessariamente inserita nella convenzione con l’operatore, pena la non accettazione della stessa. In merito alla piantumazione, Italia Nostra provvederà a definire una proposta relativa sia alla messa a dimora delle piante e sia alla manutenzione dell’area verde; non verrà aggiunto il semaforo pedonale a sinistra della rotonda, ma lasciato l’attuale impianto semaforico utilizzabile alla pista ciclopedonale che si raccorderà col parco posto dietro al ristorante “Le buone cose”. In merito alla doppia corsia prima della rotonda (direzione Milano) si adotterebbe come soluzione l’allungamento del peduncolo di uscita del parcheggio Farmacia – la sagoma della rotatoria di Via Garibaldi sembrerebbe simile per dimensioni alla nuova di Via Monzoro. Se ciò fosse confermato non sarebbe necessario allargare la carreggiata intorno alla rotonda; punto fermo per i cittadini è progettare la nuova rotatoria il più lontano possibile dai portici e dai condomini. L’amministrazione comunale valuterà l’aggiunta di passaggi pedonali a raso nei pressi del numero civico 6/8 di via Monzoro e rialzati invece nell’incrocio vie Monzoro/Archimede/da Vinci. Rimarrebbero da definire due situazioni: permettere anche l’uscita delle auto dal parcheggio della farmacia verso via Monzoro; istituire la Ztl tra via Colombo e via Monzoro. Tuttavia il Comitato continua a non comprendere il motivo per cui si debba modificare la viabilità a fronte del nuovo centro del commercio. Ma prende atto che  bisogna, purtroppo, accettare la situazione e cercare di ottenere benefici per gli abitanti del quartiere. Come si può vedere dalla bozza di progetto, via Monzoro verrà dotata di nuove aree parcheggio e come mitigazione ambientale per un progetto così impattante, l’area verde verrà piantumata in modo che possa proteggere da smog e rumore a seguito del parcheggio autobus di via Archimede.

Lascia un commento