Latest News
Latest News

SEDRIANO (30 settembre 2011) – Tagli, restrizioni e vincoli del patto di stabilità. Troppo e ai Comuni, ancor più se virtuosi, non resta che piangere. Sedriano con le ultime manovre finanziarie non è da meno, poiché si è ritrovata con un taglio dei trasferimenti statali per l’anno corrente di ben 468.539 euro. 
Una cifra non proprio trascurabile che se non mette in ginocchio il Comune quantomeno complica le cose. 
“Non abbiamo molte alternative -spiega il sindaco Alfredo Celeste– per far fronte alle minori entrate. Cercheremo di contenere gli investimenti, anche se è un esercizio non semplice. In ogni caso non ritoccheremo le tariffe dei servizi e le altre contribuzioni, tassazioni e imposte. Tuttavia non metteremo le mani nelle tasche dei sedrianesi. Per contro ci siamo attivati per accelerare il recupero di crediti e di incrementare i controlli per scoprire eventuali evasioni. Per questo stiamo per sottoscrivere la convenzione con l’Agenzia delle entrate per recuperare il 100% del mancato introito”. 
Intanto in municipio non sono rimasti a guardare. Infatti hanno dato incarico alla società Duomo Gpa per procedere al recupero coattivo delle rette scolastiche, degli arretrati del gas metano, della tariffa d’igiene ambientale, degli affitti e delle spese di conduzione degli alloggi di proprietà comunale. L’iniziativa si è già tradotts in 21 pratiche notificate per 92,238,28 euro, in 45 pratiche pagate per 38.941,35 euro, in 11 pratiche rateizzate per 59.023,40 euro, in 5 pignoramenti per 16.783,85 euro, in 11 pratiche in pre-fermo per 62.664,60 euro, in 49 pratiche in fermo amministrativo per 119.685,15 euro, in 6 pratiche in via di definizione per 18.779,84 euro e dulcis in fundo 2 pratiche sono in carico al legale di Duomo Gpa per 78.139,39 euro. Insomma si combatte con le armi che si dispone. Del resto con tagli così cospicui anche gli investimenti sono destinati a risentirne.
“Saremo costretti -continua Celeste– a circoscrivere i lavori stradali così come altri interventi e rinviare nel 2012 l’ampliamento della piscina della scuola elementare ‘L. Fagnani’, la sistemazione di alcune strade e la riqualificazione del monumento ‘alla pace e alla vita’. Per fortuna che nelle scuole abbiamo già eseguito lavori per un milione di euro, anche se il degrado che abbiamo ereditato dai precedenti amministratori è stato tale che resta ancora molto da fare”. Ma non è finita qui in fatto di tagli. 
“Nel 2012 -aggiunge il primo cittadino– avremo tagli per la medesima entità, ma contiamo sul recupero di Villa Colombo e sul piano di governo del territorio (Pgt) per supplirvi e far fronte all’attività amministrativa”.

Lascia un commento