Latest News
Latest News

Il pensionamento dei medici di base è diventato un serio problema anche a Cornaredo. Infatti il pensionamento del dottor Luciano Rovelli senza che sia stato sostituito ha finito per mettere in difficoltà gli assistiti. E lamentele sono giunte in municipio. Il sindaco Yuri Santagostino è intervenuto per spiegare come stiano le cose.  “Alcuni medici di base di Cornaredo -puntualizza il sindaco- avevano delle disponibilità ma si sono esaurite in breve tempo e ci troviamo nella situazione paradossale in cui qualche mese fa alcuni cittadini dei comuni del nostro ambito che comprende anche Settimo Milanese, Pogliano Milanese, Pregnana Milanese e Vanzago spostavano il loro medico di base a Cornaredo e ora dei nostri residenti dovranno sceglierlo fuori dal Comune. Nel mese di dicembre ho contattato ATS da cui ho ricevuto rassicurazioni sulla sostituzione sia del dottor Rovelli che della dottoressa Panigo. A fine anno la situazione è cambiata -continua Santagostino-, solo la dottoressa Panigo ha una sostituta perché colui che era interessato a prendere il posto del dottor Rovelli ha rinunciato all’incarico negli ultimi giorni dell’anno. E’ evidente che in questo modo la medicina territoriale non funziona! Da ormai alcuni anni tutti gli amministratori locali denunciano una situazione insostenibile per pediatri e medici di base, lo ha fatto anche il nostro consiglio comunale con una mozione condivisa da tutte le forze politiche. Un problema da Milano a tutti i Comuni dell’area metropolitana. Cornaredo avrà una casa di comunità -conclude il primo cittadino, sarà realizzata nel bene confiscato, ma al momento non abbiamo ancora avuto modo di vedere il progetto e non è chiaro quali servizi la struttura offrirà. Se si crede nella medicina territoriale e di prossimità é bene farlo non solo a parole, é necessario investire in termini di risorse e politiche pubbliche!”.

Related Post

Lascia un commento