Latest News
Latest News

L’amministrazione comunale si sta adoperando per garantire uno standard di sicurezza adeguato. Infatti l’assessore Enrico Rigo, rispondendo in aula all’interrogazione sul tema dei consiglieri Alfredo Celeste e Valentina Ceccarelli, ha illustrato i programmi che in municipio hanno intenzione di attuare. Anzitutto -ha spiegato Rigo– i controlli della velocità saranno ripresi quest’anno grazie alla taratura dello strumento Velomatic 512 in dotazione al comando, mentre il tele laser è strumento che necessità di essere sostituito da misuratori di velocità di nuova generazione (TruCam) per i quali è necessario però trovare le coperture finanziarie. Tuttavia -ha aggiunto Rigo– lo svolgimento del servizio di controllo della velocità è fortemente condizionato dalle regole imposte dal Codice della Strada e in ambito urbano; particolare attenzione sarà posta al controllo sulle vie di maggior traffico quali: viale Europa, viale Papa Giovanni XXIII, via Mattei, via Magenta, via San Massimo”. L’amministrazione comunale per quanto riguarda il patto locale di sicurezza urbana del Magentino-Abbiatense e asse dell’ex Statale 11 -ha confermato l’adesione e alla prima riunione del 18 febbraio ha evidenziato la necessità di un’organizzazione che renda tutti protagonisti. Intanto sul versante della videosorveglianza c’è molto lavoro da fare. “E’ sicuramente la nostra priorità –ha puntualizzato Rigo– l’innalzamento del livello di sicurezza sul territorio. Tuttavia per raggiungere l’obiettivo di un sistema adeguato occorre reperire risorse importanti, che possono essere reperite solo attraverso la partecipazione a bandi. Il contratto di manutenzione degli impianti di videosorveglianza esistenti al 2018 è scaduto nel 2018 e che lo stesso non è più stato rinnovato in quanto i dispositivi esistenti risultavano obsolescenti e non più utilizzabili. Per questi impianti abbiamo previsto una ricognizione sull’esistente con personale specializzato per valutare se qualcosa può essere recuperato”. Non è tutto. “I progetti di estensione dell’orario -ha detto Rigo-, in orario serale e festivo sono inseriti nel piano delle performance e sarà oggetto di rendiconto per la successiva valutazione da parte del nucleo di valutazione. Riassumendo sono state effettuate 28 uscite extra orario tra servizi serali e festivi. I servizi serali sono stati svolti nella maggior parte dei casi il giovedì ed il venerdì. Le giornate vengono decise in base alle esigenze dell’amministrazione comunale (manifestazioni ed eventi), oppure in base alle attività particolari del Comando che non sempre coincidono con il fine settimana. Per il 2022 stiamo lavorando a un nuovo progetto. Nella fattispecie: uscite serali, uscite in giornate di sabato e festive oltre a quelle previste per le manifestazioni sagre ecc., controlli dei luoghi di aggregazione giovanile che potenzialmente potrebbero rappresentare problematiche al decoro urbano, alla sicurezza ed alla quiete pubblica. I motocicli sono a disposizione del comando da metà settembre 2021. Grazie ai servizi motomontanti, in due mesi sono state contestate violazioni per l’utilizzo del cellulare durante la guida in numero doppio rispetto all’anno precedente. Nei prossimi mesi avremo modo di valutare l’efficacia del servizio. Uguale discorso vale per le mountainbike”. La polizia locale in materia di randagismo collabora con ATS di Città Metropolitana per il recupero di animali vaganti sul territorio. La lettura del microchip viene eseguita dal titolare della società incaricata da ATS al fine di accertare il proprietario. “L’utilizzo delle foto trappole in dotazione al Comando -ha concluso Rigo-, avviene in modo regolare con il loro posizionamento a rotazione in zone ad alto tasso di abbandono ed in posti sottoposti a controllo per motivi di polizia. Date le caratteristiche dello strumento, questo è efficace in zone rurali, tanto di aver permesso di accertare un consistente abbandono in zona Parco sud con relative indagini di polizia giudiziaria che hanno portato a denunciare 2 persone alla Procura della Repubblica di Milano. Il numero totale di verbali amministrativi redatti per abbandono di rifiuti è stato di 43 nel 2021, comprendente i verbali provenienti dalle fototrappole. Nel 2022 riteniamo di dover proseguire ed incrementare l’utilizzo di detti strumenti, in modo di arginare questo deprecabile comportamento, che oltre al danno ecologico e di immagine del nostro territorio, causa un incremento dei costi di recupero e smaltimento della spazzatura abbandonata”.  Il resoconto ha convinto Celeste che si è detto soddisfatto.

Lascia un commento